Direttore Roberto Alessi

NEWS
09/08/2017

Luka: da Roma a Los Angeles. Parla il rapper che spopola in Rete

Luka: da Roma a Los Angeles. Parla il rapper che spopola in Rete

 

LuKa, nome d’arte di Luca Tartaglia rapper e attore classe ’90 lo abbiamo visto nel corso di questi anni al cinema e in fiction targate Mediaset, ma la sua grande passione è la musica. Il 14 Giugno ha lanciato il suo primo singolo “Come Sono Ora” con relativo videoclip, che sta spopolando su tutte le piattaforme digitali anticipando l’uscita del suo album “Born Again”. Forse ricorderete Luka anche negli studi di Uomini e donne di Maria De Filippi dove ha corteggiato Rosa Perrotta.  Tra poco partirà per gli States, ma prima l’abbiamo incontrato per sapere qualche notizia in più.

Luka partiamo da Uomini e Donne. La sua partecipazione è finita sotto i riflettori. Ci dica come sono andate le cose. 

 “Ci sono molte cose che andrebbero chiarite a riguardo e se non è stato fatto prima è perché non do molto peso alle chiacchiere. Come si dice: “purchè se ne parli”. Io a Uomini e Donne non mi sono presentato, ci sono arrivato. Spiego meglio: tutto nasce quando decido di candidarmi ai provini della trasmissione AMICI come rapper nell’estate del 2016. Dopo aver passato le prime selezioni vengo notato più per il mio lato fisico che per le mie attitudini musicali e dopo qualche tempo la Produzione mi ha proposto di partecipare come corteggiatore a Uomini e donne”.

Quindi ha deciso di mollare per un po’ la carriera da rapper, ci pare di capire…

“Non è stato facile prendere la decisione di partecipare poiché sapevo che uomini e donne avrebbe contaminato la mia immagine di artista, ma in fin dei conti mi hanno dato una buona opportunità per farmi conoscere dal pubblico e diffondere la mia musica. Per questo voglio ringraziarli. Chi si innamora davvero è fortunato, quanti attori si conoscono sul set e poi si sposano? Ne è pieno il mondo”

Cosa ci dice sulla sua eliminazione dal programma in concomitanza con i rumors sul web che parlavano di una possibile relazione tra lei e Garrison e poi tra lei e Gianni Sperti ?

“Grazie per questa seconda domanda. A dire la verità mi viene da sorridere, io prima di entrare nel programma ho specificato alla produzione di essere amico di Garrison e di aver conosciuto in passato Gianni Sperti per questioni professionali. C’è qualcosa di male?”

Ci spieghi meglio.

“Mia madre ha lavorato molti anni nel mondo dello spettacolo e conobbe Garrison circa 28 anni fa con cui ha sempre avuto un ottimo rapporto di amicizia. Insomma, Garrison mi ha visto crescere, lo considero un parente e non c’è mai stato nulla tra me e lui, mi viene da ridere solo a pensarlo. Poi, se fossi omosessuale pensate che avrei avuto problemi a dirlo?  Magari mi sarei proposto per il Trono Gay. Poi per quanto riguarda l’aspetto professionale ho anche collaborato con Garrison all’organizzazione del suo concorso di danza “Games” dove nella giuria era presente Gianni Sperti, è stata la cena del fine concorso l’occasione in cui ho conosciuto personalmente Gianni in qualità di organizzatore dell’evento.

Alla fine Rosa Perrotta non l’ha scelta. E’ stata colpa dei rumors?

“Probabilmente sì. Non posso giurarlo. Sono sicuro che Rosa – credimi – tutto voleva meno che eliminarmi, sentivo io con le mie orecchie ciò che mi diceva nelle esterne”.

 Torniamo alla sua grande passione: la musica. Il videoclip di Come sono ora sta spopolando in Rete. Ci sono altre novità?

“Come Sono Ora” di cui è uscito il videoclip il 31 luglio che ha aniticpato il mio album “Born Again” . La novità è che il disco lo realizzerò interamente negli Stati Uniti a Los Angeles insieme al Dj e Producer Alessio Caltagirone( KALTA ).

Fino a Los Angeles per incidere un disco? 

“In realtà la California per me è una seconda casa, lì posso essere davvero me stesso, non è come in Italia. Negli USA se sai fare più cose è un valore aggiunto, in Italia non vieni preso sul serio. L’America è piena di attori che cantano e fanno i modelli. Inoltre ho già ricevuto delle proposte proprio nel mondo della moda a Los Angeles e mi sembra stupido rinunciare perché “se fai il rapper non puoi fare il modello” ma chi l’ha detto ? Sento l’esigenza di staccarmi per un pò da un paese come l’Italia pieno di luoghi comuni, finti perbenisti e grandi contraddizioni.

Quindi ha intenzione di abbandonare l’italia definitivamente ?

Definitivamente no, ma voglio fare l’inverso, in pianta stabile negli Stati Uniti e collaborazioni con L’Italia. La fortuna del web è che posso distribuire la mia musica da ogni parte del mondo, con la differenza che l’italia è limitante sotto molti punti di vista , L’America resta il paese delle opportunità”.

Ecco il videoclip di Come sono ora

https://www.youtube.com/watch?v=Op2sQqbNHcE

Produzione riservata
Commenti