colapesce

Ecco come è nato il nome d’arte di Colapesce, uno dei big di Sanremo 2021

L'origine del nome d'arte di Colapesce che, in coppia con Dimartino, sarà uno dei cantanti in gara a Sanremo 2021

2L’origine del nome d’arte

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Colapesce è uno dei big in gara a Sanremo 2021. Il cantatore, al secolo Lorenzo Urciullo, debutterà sul palco dell’Ariston in compagnia del collega Dimartino. Nel 2020 l’inedito duo ha pubblicato il primo album insieme, I mortali, e ha ottenuto un ottimo riscontro in termini di stream su Spotify. Grazie al risultato raggiunto, sono perciò riusciti ad accaparrarsi un posto tra i 26 big in gara con il brano Musica leggerissima.

Il debutto per Colapesce e Dimartino è previsto per la prima serata del Festival. I due saranno i secondi cantanti a scendere in pista dopo Arisa. Una responsabilità non da poco, per una coppia che promette di stupire il pubblico. I critici e i giornalisti, che hanno avuto modo di ascoltare per la prima volta i brani inediti, li hanno piazzati in cima alla lista dei papabili vincitori del Festival. Potremmo perciò trovarci di fronte a dei veri e propri outsider visto che, fino ad oggi, i due erano conosciuti solo ad un pubblico di nicchia.

Ma come è nato il nome d’arte di Colapesce? Scopriamolo subito. La leggenda narra che questi era un abile nuotatore che si sarebbe immerso nelle profondità del mare per poter sorreggere la Sicilia ed evitare che l’isola sprofondasse negli abissi. Questa nota leggenda è stata anche tramandata da Italo Calvino. Urciullo, siracusano doc, ha voluto perciò farla sua e trasformarla nel suo nome d’arte.

Una curiosità per molti inedita che ci ha permesso di conoscere un po’ di più questo cantautore che, siamo sicuri, farà parlare di sé molto a lungo. Il Festival di Sanremo ha portato fortuna a parecchi e noi auguriamo a Colapesce di aggiungersi a questa lista!

Le news su Sanremo non sono finite qui

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare