La mia rivincita sulla Rai: Nicola Porro si racconta in un’intervista

Capelli spettinati, camicia e occhiali. Sono le 9 del mattino circa e Nicola Porro, ex conduttore di Virus su raidue, è pronto ad andare in onda con la sua Zuppa: una rassegna stampa molto particolare, dove non mancano commenti ai giornali e ai fatti del giorno. I suoi follower, da un anno, tutte le mattine fanno colazione con la Zuppa di Porro. Dando un’occhiata al suo profilo Facebook, infatti, si notano fino a due milioni di visualizzazioni per ogni video caricato. Ormai è un appuntamento fisso. Che non salta mai. Capita di seguirlo in diretta da casa, dall’aeroporto, dalla stazione o da una camera d’albergo. Sempre con decine di giornali davanti. Perché l’ingrediente principale di questa Zuppa è la continuità.

Il famoso conduttore, da qualche settimana, è approdato a Canale5, dopo la cancellazione dai palinsesti rai del suo talk che andava in onda in prima serata. Non si sente un epurato, come spesso è stato definito negli ultimi mesi, ma ancora oggi non sa il motivo del suo siluramento dalla tv di       Stato. A Mediaset si occuperà di Matrix, lo storico programma ideato da Enrico Mentana poi passato nelle mani di Alessio Vinci e Luca Telese (che ha fatto i bagagli per tornare a La7). Per la prima volta, dopo l’addio all’azienda di viale Mazzini, parla in esclusiva a Visto, annunciando qualche indiscrezione sul talk che condurrà da settembre. Le novità non mancheranno. Secondo Nicola Porro: «sono la ricetta giusta per rivitalizzare quel programma che è un appuntamento importantissimo per la rete ammiraglia di Mediaset». Matrix sarà trasmesso da Roma, dove si sta lavorando da settimane alla realizzazione di un nuovo studio che, lui stesso, non tarda a definire: «pazzesco». Qualcuno gli consiglia di non indossare la cravatta, ma già dice che non ne può fare a meno. Insomma abituatevi a vederlo di nuovo più impomatato, diversamente dal prime time su Facebook dove va in diretta senza troppi aggiustamenti al look .

 Partiamo dalla prossima stagione tv. Approda a Mediaset. E’ pronto?

«Certo. Certo. Dovrei iniziare a metà settembre su Canale 5. Il format si chiamerà sempre Matrix, lavorerò con la grande squadra storica di quel programma e con alcuni elementi che ho portato con me da Virus. Sarà una bella “zuppa di Porro”.

A proposito ma vuole spiegarci come è nata questa zuppa?

«E’ la mia rassegna stampa mattutina. Che faccio su Facebook e che sta avendo milioni di visualizzazioni. Sono spettinato, spesso la faccio da casa o dalle stazioni ferroviarie, dagli aeroporti e dalle camere d’albergo. Insomma, l’ingrediente è: farla ovunque io sia. Sempre».

 

L’intervista completa all’interno di Visto, diretto da Roberto Alessi ed in edicola questa settimana

 

2foto

Successivo

Nessun Articolo da visualizzare