Levante in conferenza stampa a Sanremo 2020: 'Noi donne discriminate da battute sessiste'. Il duro sfogo

Levante in conferenza stampa a Sanremo 2020: ‘Noi donne discriminate da battute sessiste’. Il duro sfogo

Durante la conferenza stampa a Sanremo 2020 duro sfogo di Levante

Al termine della quarta serata del Festival di Sanremo 2020 e in attesa della finalissima di questa sera, Levante, una delle cantautrici in gara, ha presenziato alla conferenza stampa. L’artista si è lasciata andare ad un durissimo sfogo dove ha tenuto a sottolineare quanto le donne, anche nella musica, siano discriminate da battute sessiste e non solo.

Tutto è nato dalla necessità da parte della cantante di far notare la scarsa presenza di donne (per quel che riguarda le concorrenti in gara) sul palco dell’Ariston rispetto agli uomini. Un qualcosa che ormai sembra andare avanti da anni e che Levante ha tenuto a far presente davanti ai giornalisti. Questo quanto estrapolato dal video riproposto dal sito de Il Corriere della Sera:

“Noi donne siamo troppo poche, eppure siamo più ascoltate degli uomini. E’ complicato, ma piano piano ce la faremo. Certo, una canzone d’amore scritta da un uomo pesa decisamente di più di quella di una donna, c’è una sorta di discriminazione anche un po’ inconsapevole”.

Ha detto durante la conferenza stampa Levante, aggiungendo:

“Ogni volta che un uomo canta una canzone d’amore è tutto un `Ah, che bello…´, poi vai a vedere il testo e dici `Boh, sì…´. Quando io parlo di merito, parlo di merito per tutti non solo per le donne. Agli uomini non viene detto che hanno un contratto discografico solo perché stanno con quello, e non ricevono battute pesanti e volgari. Ti fanno male le ginocchia? E la lingua? Ad un uomo non viene chiesto. Devo giustificare continuamente di essere vanitosa ma anche interessante, preparata, sono difficoltà quotidiane”.

Il duro sfogo della cantante in conferenza stampa, però, è così proseguito…

Levante: ‘Noi donne discriminate da battute sessiste’

A Sanremo 2020 dunque anche in conferenza stampa possono essere estrapolati temi importanti come quello sollevato da Levante nel corso dell’incontro con i giornalisti. Secondo la cantante le artiste donne sono puntualmente discriminate dal sistema e ci ha tenuto a ribadire quanto segue:

“Mi rendo che è utopico sperare di essere trattati alla pari. Io sono incavolata, nel senso che se dovessi raccontare tutte le ingiustizie che ho dovuto subire per arrivare fin qui. Ma non è quello, ognuno ha il proprio tono di voce per raccontare cose. Io non ho voglia di scendere alla lotta nel fango, non mi avrete nella lotta nel fango”.

Per poi concludere infine, Levante ha precisato al giornalista che non ha mai detto o pensato che gli uomini siano stupidi a differenza delle donne, ma che il divario è abissale per quel che riguarda la considerazione:

“Non ci sto a dire che gli uomini sono più stupidi, penso che siamo uguali, penso che servono pari opportunità. Le donne non sono più intelligenti, siamo diversi. Dirlo significa annullare anni di lotta. Farsi la lotta fa schifo. Io non trovo che gli uomini siano stupidi dovrei pensare che l’uomo con cui sto sia stupido, invece è un uomo eccezionale”.

Queste dunque le considerazioni di Levante in conferenza stampa a Sanremo 2020 circa un tema così importante come la discriminazione di genere tra uomo e donna, un argomento molto caldo anche nella musica.

Potrebbero interessarti anche:

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Nessun Articolo da visualizzare