Malena
Loading the player...
Loading the player...

Malena, all’anagrafe Filomena Mastromarino, con un passato da attrice hard, è stata tra gli ospiti del Vip master a Milano Marittima. Quando la incontriamo in Riviera romagnola si lascia andare a rivelazioni inedite sulla sua vita privata.  A vederla dal vivo, a volte timida e quasi impacciata, sembrerebbe la ragazza più mansueta del mondo e invece ha davvero un rapporto difficile con l’altro sesso. Almeno lontano dal set.

Malena, ci faccia capire: perché gli uomini fuggono da lei?

“Scappano a gambe levate. Hanno tutti paura di me. Alcuni perché, pensando ai miei film con Rocco Siffredi, si convincono di non essere all’altezza dal punto di vista sessuale e che io abbia chissà quali pretese a letto, mentre altri si bloccano a priori perché non riescono a superare lo scoglio del mio lavoro. Non l’avrei mai detto ma, da quando sono uscita dall’Isola, ho decisamente un rapporto migliore con le donne”.

Quindi sta vivendo un’estate da single?
“Certo, ma sto benissimo così e non vorrei proprio essere legata a nessuno in questo momento della mia vita”.


In un anno è diventata un personaggio di grande richiamo soprattutto grazie all’ultima edizione de L’Isola dei famosi, tanto da essere invitata al torneo di tennis Vip Master di Milano Marittima
“Con il tennis proprio non me la cavo, nonostante sia uno sport in cui si toccano le palle… A parte gli scherzi, non ho capito per quale motivo mi abbiano chiamata: non sono né famosa né tanto meno una vip!”.


Davvero non si aspettava questa celebrità dopo l’Isola dei Famosi?
“Devo dire che ciò che è accaduto dopo mi ha sorpresa perché tanto clamore mediatico proprio non me l’aspettavo. Ho accettato volentieri di fare quel reality, perché l’esperienza è stata interessante, ma soprattutto mi ha dato la possibilità di mostrare al pubblico il mio vero carattere e la Malena reale”.


E com’è la vera Malena?
“Sono una persona normalissima di 34 anni che ha deciso di fare la pornostar e che ha avuto la fortuna di essere entrata nella scuderia di Rocco Siffredi, esordendo in questo campo con il numero uno. Penso che, nel 2017, il porno sia ormai stato sdoganato visto che tutti ormai abbiamo una connessione internet e tutti, chi più o chi meno, un’occhiata all’hard ce l’ha data. E invece, talvolta devo difendermi da attacchi personali o rispondere a battute cattive sulla mia professione. La verità è che siamo in un paese di ipocriti e bacchettoni, ma non pensavo fino a questo punto”.


Se potessi tornare indietro rifarebbe tutto quello che hai fatto?
“Assolutamente sì e ne vado orgogliosa ed infatti ringrazio tutte le persone che mi sono state vicine in questa avventura. Facendo la pornostar voglio far capire alla gente che questo è un mestiere come un altro e soprattutto che se lo fa una donna non è assolutamente discriminante”.


Beh, il gentil sesso non la vedrà proprio come un esempio…
“E’ invece sono proprio le donne che mi fermano per la strada e mi chiedono i selfie. Uomini non abbiate paura: non vi mangio mica!”.

A settembre si chiude il suo primo anno sotto i riflettori: qual è il tuo bilancio?

“Sono contenta, ma non è stato semplice.perché tutti i giorni devi sempre essere sorridente e mostrarti contenta agli occhi delle persone anche se quel giorno ti girano. E’ il cosiddetto prezzo della notorietà…”.


Progetti per il futuro?

“Sono vice presidente e insegnante all’Academy di Rocco Siffredi per gli aspiranti pornostar e a fine agosto inizierà un nuovo corso con nuovi allievi: quelli pronti potranno iniziare questa carriera. Poi sto girando ‘The sex analist’ e ‘Malena goes black’ (titolo provvisorio; ndr) un film dove gli attori maschili sono tutti neri”.

Massimo Giletti vince anche lontano dagli studi Rai

1foto

[fbcomments]