Roberta Di Padua interessata a Davide Donadei e critica le corteggiatrici

Roberta Di Padua interessata a Davide Donadei e critica le corteggiatrici

1La dama di Uomini e donne Roberta Di Padua è stata notata dal tronista Davide Donadei e lei ricambia l’interesse. Poi critica le corteggiatrici più giovani.

Da qualche anno nel parterre del Trono Over di Uomini e donne, Roberta Di Padua ha conquistato molti cavalieri, ma ancora purtroppo non ha trovato la persona giusta per lei. Quest’anno, con la fusione dell’Over insieme al Classico, le belle forme di Roberta sono state notate dal giovane tronista Davide Donadei. Il ragazzo ha ammesso in più occasioni che la dama esteticamente gli piace molto e lei non disdegna questi complimenti, anzi.

Ma come pensa davvero Roberta di Davide? È davvero interessata? Ci uscirebbe? Intervistata dal magazine di Uomini e donne, la dama di Cassino ha risposto a queste domande senza esitazione.

Sono lusingata [di ricevere le sue attenzioni]. Non mi metterei mai in competizione con una ragazza di vent’anni né dal punto di vista fisico né sotto il profilo del futuro che uno ha da offrire. Avendo un figlio, un lavoro stabile, sono più limitata e strutturata rispetto a una ragazza ancora acerba. Inutile negare, però, che Davide mi piaccia: lo trovo un bellissimo ragazzo, molto maturo per la sua età. C’è attrazione reciproca, ma da qui a dire che potremmo avere una storia ce n’è di strada. Non chiudo nessuna porta, perché nella vita le cose sono abituata a viverle, ma credo sia più giusto che lui segua un percorso canonico. Poi, se dovesse chiedermi di uscire, mi toglierei la curiosità.

Nella mia vita non mi è mai capitato di relazionarmi a uomini più piccoli. Non so se mi sentirei a disagio oppure no, ed è per questo che mi darei la possibilità di scoprirlo qualora ci fosse qualcuno che mi attrae. Sarebbe una ventata di aria fresca. Tra gli uomini del parterre Over e i corteggiatori o tronisti non ne faccio una differenza anagrafica. Vedo Davide molto più uomo rispetto a tanti quarantenni: questo perché la persona la fa il carattere e l’esperienza, non l’età. Poi, ci sono trentenni come Moreno, seduto tra gli Over, con cui la differenza la percepisco a pelle. Quando ho ballato con qualcuno dei ragazzi mi è capitato di sentirmi dire che con noi si sentivano in modo diverso: ci vedono più sicure.

Parlando quindi di questa differenza tra le donne del Trono Over e quelle del Trono Classico, Roberta Di Padua ha fatto una critica a queste giovani corteggiatrici…

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.