Al Bano Sanremo 2022 GFVip

Al Bano a Novella: ‘Loredana è già mia moglie’. E su Sanremo 2022…

Al Bano in un'intervista a Novella: da Ballando al rapporto con Loredana Lecciso, dal rifiuto del GFVip al prossimo Sanremo 2022...

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

La Cover Story che Novella 2000 pubblica questa settimana è dedicata ad Al Bano Carrisi, il quale si è raccontato al nostro giornale in una bella intervista firmata Tiziana Cialdea. Il cantante di Cellino San Marco ha passato in rassegna dall’amore per la famiglia a quello per la musica e la danza, parlando infine di Sanremo 2022. Al Bano salirà di nuovo sul palco del Teatro Ariston? Intanto se la cava piuttosto bene in quel di Ballando con le Stelle, dove ha debuttato due sabati fa. Per molti è già uno dei vincitori, benché lui sia scettico sul meritarlo. Ma la dichiarazione che più lascia a bocca aperta è quella che riguarda Loredana Lecciso, della quale Al Bano dice candidamente: “Siamo mentalmente sposati, è già mia moglie”. Cosa ne penserà Romina?

Al Bano tra Ballando e GFVip

Cosa ne pensano i suoi familiari della nuova avventura televisiva di Al Bano a Ballando?

“Nessuno mi ha detto niente. Né le mie figlie né Loredana. Secondo me vale il silenzio-assenso. Nel mio campo artistico nessuno mi dice niente… Sono cinquantacinque anni che faccio questo mestiere e da settantotto che lo amo. Si fidano di quello che faccio, altrimenti qualcosa direbbero”.

Come se la cava fisicamente in sala prove?

“Dopo i primi giorni di prove ho sentito muscoli che non sapevo di avere. Ma essendo un contadino, mi sono sempre dato da fare e lo sforzo non mi spaventa. L’età è quella che sta nel cervello: quando leggo che sono nato il 20 maggio 1943 e faccio il calcolo di quanti anni ho, grazie a Dio, e ne ho passate nella vita, non me li sento”.

È vero che sua figlia Jasmine doveva fare il GFVip?

“Gliel’hanno chiesto. E l’hanno chiesto anche a me. Ho detto di no perché non credo che sia un contesto adatto a me. Mia figlia ha deciso in autonomia e anche lei ha detto no. Con lei, come con tutti i miei figli, non discuto e nemmeno cerco di orientare le loro scelte. Se sbagliano possono imparare dai loro errori”.

Novella 2000 n. 45 – 28 Ottobre 2021

Canto e… contadino

Quando era più giovane, cosa voleva fare da grande?

“Io volevo solo cantare, ma la vita con me è stata imprevedibile: mi hanno chiamato a fare l’attore e ho iniziato a fare cinema, poi è arrivata la TV. Sono tutte esperienze che mi hanno dato tanto e che non avevo preventivato.

Prima di tutto mi sento cantante. Poi contadino. Sto iniziando a costruire la terza cantina che produrrà cinque milioni di bottiglie di vino all’anno.

Con il vino ho un rapporto che dura da sempre: chissà, forse ho bevuto prima il vino e poi il latte… Scherzi a parte: io odiavo la terra, da ragazzo mi rendevo conto della fatica che facevano i miei genitori che lavoravano sempre, estate e inverno, dalla mattina alla sera, senza sosta...

Quando sono andato via da Cellino per realizzare il mio sogno a Milano, a papà promisi che sarei tornato e che avrei realizzato una cantina. E il mio primo vino avrebbe avuto il suo nome, Don Carmelo. Sono riuscito a mantenere la promessa”

Al Bano a Sanremo 2022?

Per un attimo, Al Bano riflette anche sul prossimo Sanremo, che dovrebbe svolgersi tra il 1° e il 5 febbraio 2022 presso la consueta cornice del Teatro Ariston.

Ha pensato di partecipare al Festival?

“Non ci ho ancora fatto un pensierino… Ma non è detto. A Sanremo ho partecipato diciotto volte. Non sono poche, eh? Per il 2022, al momento, non ho ancora fatto progetti. Intanto penso a ballare”.

L’intervista completa ad Al Bano è solo su Novella 2000, in edicola da questa mattina!

Nessun Articolo da visualizzare