Caparezza lascia la musica si ritira dalle scene per motivi di salute

Caparezza lascia la musica: il cantante si ritira dalle scene per motivi di salute

Il rapper Caparezza ha raccontato di essere costretto a ritirarsi dalla scena musicale per motivi di salute. Ecco cosa è successo.

1Caparezza si ritira dalla scena musicale

AGGIORNAMENTO: L’ufficio stampa di Caparezza ha fatto una precisazione riguardo la notizia del ritiro del cantante. Così riferisce: “A causa di alcune notizie erronee uscite stamattina specifico: Caparezza NON si ritira dalle scene e non lo ha mai dichiarato. Semplicemente a causa della malattia (l’acufene di cui ha già ampiamente parlato) deve LIMITARE il numero dei live”.

Il lavoro è importante e se quello che fai è la tua passione è ancora meglio. Ma quando c’è di mezzo la salute molto spesso bisogna fermarsi. Lo sa bene Michele Salvemini, conosciuto da tutti come Caparezza, il rapper pugliese che unisce generazioni ed è amato per i suoi testi di solito di denuncia. Il grande successo per lui è arrivato nel 2003 con il brano Fuori dal tunnel. E da quel momento ha arricchito il panorama musicale italiano con tante canzoni che hanno fatto ballare e riflettere.

Intervistato dal quotidiano Il Resto del Carlino, il cantante ha fatto una rivelazione che ha sconvolto tutti i suoi fan e non solo. Ha infatti raccontato di essere costretto a fermarsi (spera solo temporaneamente) per problemi di salute. Problemi che già aveva raccontato in passato e che riguardano il suo udito. Il rapper, infatti, soffre di acufene e ipoacusia. E proprio di questa sua malattia ne aveva parlato nel 2018 nel brano Larsen cantando: “Fischia l’orecchio, infuria l’acufene. Nella testa vuvuzela mica l’ukulele “.

L’acufene è una malattia che, in parole molto povere, causa ai pazienti un fastidioso fischio nelle orecchie. Ma si tratta soprattutto di una conseguenza di infiammazione dell’orecchio. E quindi, per chi fa il mestiere di musicista, oltre ad essere fastidioso e invalidante, può diventare anche pericoloso. Il cantante ha raccontato:

“Soffrendo di acufene e ipoacusia non posso più fare lunghi giri di concerti come accadeva in passato. In questi sette anni di difficoltà ho incontrato tanti colleghi che m’hanno detto senti questo, fatti vedere da quello, io l’ho fatto ma non è cambiato alcunché. Così ho smesso di cercare cure miracolose per il mio deficit uditivo. Faccio queste venti date e mi fermo, perché i concerti dal vivo rappresentano una sollecitazione straordinaria del mio udito e non posso rischiare troppo”.

Non esiste una terapia precisa per questa malattia, per questo motivo Caparezza ha deciso di prendersi una pausa. L’artista ha quindi continuato parlando del dispiacere enorme che prova nel dover rinunciare a fare ciò che più ama. Ma sta iniziando a pensare anche ad altri progetti…

Indietro

Nessun Articolo da visualizzare