Chi è Pierce Brosnan

Chi è Pierce Brosnan? Età, altezza, 007, moglie e film

Pierce Brosnan biografia età altezza e peso

Chi è Pierce Brosnan? Pierce nasce a Drogheda, in Irlanda, il 16 maggio 2019. Figlio unico, si trasferisce presto in un’altra contea insieme ai genitori. Il padre, purtroppo, abbandona la famiglia e la madre va a Londra per lavorare. Solo all’età di 11 anni, Pierce andrà a vivere con lei. Quest’ultima sposa, in seconde nozze, un ex soldato. Per quanto riguarda la sua istruzione, sappiamo soltanto che a 16 anni inizia a frequentare il Drama Centre London.

La carriera comincia negli anni ’80, quando si trasferisce negli Stati Uniti. Il primo ruolo a renderlo abbastanza famoso lo ottiene nella miniserie Manions of America. In seguito, invece, diventa protagonista della serie investigativa Mai dire sì.

Il successo planetario, ad ogni modo, arriva quando riesce ad avere la parte dell’agente speciale 007 nella saga di James Bond, anche grazie a 1,86 metri di altezza e un peso pari a 88 kg. Infatti, troviamo Pierce Brosnan in GoldenEye, Il domani non muore mai, Il mondo non basta e La morte può attendere.

Successivamente, negli anni 2000, si concentra anche su altri tipi di pellicole. Per esempio, nel 2002 recita nei panni di un padre che lotta per l’affidamento dei figli in Evelyn. Nel 2004 lo troviamo in Laws of Attraction – Matrimonio in appello e l’anno successivo in Matador. La sua interpretazione in questa pellicola, infatti, gli permette di venire nominato ai Golden Globe.

Nel 2008 Pierce fa coppia con Maryl Streep in Mamma mia, adattamento cinematografico dell’omonimo musical. Qui, invece, oltre alle doti recitative, mette in risalto anche quelle canore. L’anno dopo lo possiamo vedere ne L’uomo nell’ombra, film vincitore dell’Orso d’argento al Festival del cinema di Berlino. Altri lungometraggi in cui ha avuto un ruolo Pierce Brosnan sono Ma come fa a far tutto?, Love Is All You Need, Survivor e Doppia Colpa.

Il ruolo di 007

Molti attori hanno interpretato il ruolo dell’agente 007 e hanno dato vita alle avventure di James Bond. Dopo che Timothy Dalton lasciò la parte nel 1994, a causa dello scarso successo del capitolo da lui guidato, Pierce Brosnan ha subito pensato di non volere quella parte. Ecco cosa riporta The Irish Post:

Ho sentito voci che dicevano che la parte fosse disponibile, ma le ho ignorate perché non volevo rimettermi in quel vortice emotivo. Poi, ho conosciuto Michael e Barbara Broccoli, i produttori. Una settimana dopo mi hanno chiamato e hanno detto: “Ti prendiamo”.

Inoltre, Screenrant ha messo per iscritto le parole di Pierce Brosnan, il quale ha raccontato come è venuto a sapere di essere stato escluso dal franchise dopo quattro film:

Ero alle Bahamas, lavorando al film chiamato After The Sunset e i miei agenti mi hanno chiamato: “Abbiamo finito le negoziazioni. I produttori non sanno ancora cosa fare. Ti chiameranno giovedì prossimo”. Mi sono seduto a casa di Richard Harris alle Bahamas e Barbara e Michael dicevano: “Ci dispiace”. Lei stava piangendo. Michael, stoico, ha detto: “Sei stato un grande James Bond. Grazie mille”. Io ho risposto: “Grazie. Arrivederci”. Tutto qui. Ero assolutamente scioccato da ciò che stava succedendo.

Una piccola curiosità riguarda il museo delle cere Madame Tussauds di Berlino. Infatti, in questo luogo, dal 2016, è possibile ammirare le statue di tutti i James Bond della storia, compreso Brosnan.

La vita privata di Pierce Brosnan: moglie e figli

Della vita privata di Pierce Brosnan sappiamo che nel 1980 sposa l’attrice australiana Cassandra Harris. Nel 1983 nasce l’unico bambino naturale che la coppia avrà. Tuttavia, l’attore ha anche altri figli, avuti da Cassandra durante una precedente relazione: Charlotte e Cristopher. Purtroppo, però, la moglie muore di cancro nel 1991. Dopo qualche anno, nel 1994, conosce la giornalista americana Keely Shaye Smith. I due convolano a nozze nel 2001 e hanno due figli: Dylan e Paris. Nel 2013 lo colpisce un’altra tragedia. Charlotte, la figlia, muore a causa della stessa malattia che ha affrontato la madre tempo prima.

Dove seguire Pierce Brosnan: Instagram, Facebook e profili social

Pierce Brosnan possiede vari profili social. Su Instagram, conta più di un milione di followers e tra le immagini possiamo vedere foto in compagnia dei figli e degli amici di sempre. L’attore ha anche una pagina Facebook, anche qui con oltre un milione di persone al seguito. Condivide principalmente i suoi progetti lavorativi e le sue esperienze artistiche. Infine, i fan che lo seguono su Twitter sono appena 116 mila. Si tratta dell’account meno seguito, anche perché è evidentemente quello meno utilizzato tra tutti.

Film e programmi televisivi

La carriera cinematografica di Pierce Brosnan ha avuto inizio nel 1979 con Quel lungo venerdì santo. Vediamo adesso in quali altri film possiamo trovare l’attore:

  • Assassinio allo specchio (1980)
  • Nomads (1986)
  • Taffin (1987)
  • Quarto protocollo (1987)
  • Mister Johnson (1990)
  • I dinamitardi (1992)
  • Rendez-vous con la morte (1993)
  • Mrs. Doubtfire (1993)
  • Love Affair (1994)
  • Mars Attacks! (1996)
  • Dante’s Peak (1997)
  • Robinson Crusoe (1997)
  • Grey Owl (1999)
  • Gioco a due (1999)

Queste, invece, le pellicole a cui Pierce Brosnan ha partecipato dall’inizio degli anni 2000:

  • Il sarto di Panama (2001)
  • Caccia spietata (2006)
  • Shattered (2007)
  • Remember me (2010)
  • Non buttiamoci giù (2014)
  • Colpo d’amore (2014)
  • The November Man (2014)
  • Il fidanzato di mia sorella (2014)
  • No Escape (2015)
  • Urge (2016)
  • The Foreigner (2017)
  • The Only Living Boy in New York (2017)
  • Mamma Mia! Ci risiamo (2018)

Per quanto riguarda, infine, il mondo della TV, questi i programmi televisivi in cui ha ottenuto un ruolo Pierce Brosnan:

  • Racconti del brivido (1980)
  • Il re di Hong Kong (1988)
  • Il giro del mondo in 80 giorni (1989)
  • Gioco sporco (1989)
  • Compito in classe – Un delitto perfetto (1991)
  • Vittima d’amore (1991)
  • Death Train (1993)
  • In viaggio col nemico (1994)
  • Operazione Rembrandt (1995)
  • Mucchio d’ossa (2011)
  • The Son (2017-2019)
Novella 2000 © riproduzione riservata.