Enzo Salvi picchiato a Ostia mentre difendeva il suo pappagallo

Brutta disavventura per Enzo Salvi, picchiato a Ostia mentre difendeva il suo pappagallo. Le parole dell’attore

1Enzo Salvi picchiato a Ostia mentre difendeva il suo pappagallo

È di queste ore la notizie della brutta disavventura che ha visto protagonista l’amato comico romano, Enzo Salvi e il suo pappagallo Fly. L’attore si trovava ad Ostia Antica, quando ad un certo punto il volatile è stato colpito da una sassata mentre era in volo. Questo ovviamente ha preoccupato tantissimo Salvi che si è sincerato della condizioni del suo compagno di viaggio e, nel mentre che lo difendeva è stato picchiato a sua volta.

Non tutti sanno ma il cabarettista è vice presidente di “Passione pappagalli free flight”, importante associazione che condivide con i propri iscritti l’amore per i pappagalli e offre la possibilità di insegnare loro a volare e tornare dai propri padroni. Passione che ha portato Enzo Salvi ad accudire tre di essi: Fly, Jerry e Chicco.

Ma torniamo a quanto successo nella giornata di oggi. A raccontare l’accaduto è stato lo stesso comico attraverso Fanpage.it:

“Ho pianto come un disperato, credevo che il mio pappagallo fosse morto”.

Ha rivelato Enzo Salvi, mentre ripercorre il fatto verificatosi questa mattina, una come tante, dove ha seriamente rischiato di dire addio al suo amico Fly, il pappagallo a cui è legato da due anni e mezzo:

“Il pappagallo si è posizionato come fa sempre su un palo, il ragazzo è sbucato dal nulla ed ha iniziato a tirargli dei sassi. Incredulo, gli ho detto cosa fai, guarda che così lo ferisci, ma lui ha continuato, ha preso un sasso più grande e lo ha centrato in testa”.

Enzo Salvi, ancora molto scosso per la disavventura che ha visto protagonista lui e il suo pappagallo ha raccontato la giornata vissuta, appena uscito dalla clinica di via Nomentana. Ma andiamo a leggere le restanti dichiarazioni dell’attore, vittima anche lui dell’aggressione.

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.