Brutta disavventura per Enzo Salvi, picchiato a Ostia mentre difendeva il suo pappagallo. Le parole dell’attore

2Enzo Salvi racconta la brutta disavventura e racconta come sta il suo pappagallo

Il ragazzo in questione, però, pare non essersela presa solo con Fly (precipitato per sette metri circa) ma anche con Enzo Salvi che cercava di difendere il suo pappagallo. L’attore è stato picchiato e preso a calci. Ecco quanto raccolto da Fanpage.it:

“In quel momento ho sentito il mondo crollarmi addosso, sono corso verso di lui, l’ho preso in braccio, pensavo che fosse morto. Le gambe mi hanno ceduto, credevo di svenir. Il ragazzo mi si è scagliato contro dandomi un calcio alla schiena, tentando di prendere a schiaffi e di rubare lo smartphone al mio amico, che gli ha scattato una foto per consegnarla ai carabinieri, poi è scappato in aperta campagna”.

Successivamente sempre Fanpage.it, grazie al veterinario che ha in cura il pappagallo di Enzo Salvi, ha riportato le condizioni del volatile. Pare infatti che Fly sia stato sottoposto a tac e radiografia, riscontrando un trauma cranico. È grave, ma piano piano sembra riprendersi.

Enzo Salvi ha concluso il racconto della disavventura vissuta, rivelando di essersi rivolto alle forza dell’ordine per far luce sulla vicenda:

“Ho sporto denuncia ai carabinieri. Quello di cui è rimasto vittima il mio pappagallo, come avrebbe potuto esserlo qualunque altro animale, è un gesto di una violenza inaudita, perpetrato verso un essere meraviglioso e innocente”.

Molto provato Enzo Salvi ha ripercorso passo passo quanto successo questa mattina a lui e al suo pappagallo Fly. Ci auguriamo ovviamente che la questione possa risolversi nel migliore dei modi e che l’amico speciale dell’attore possa riprendersi il prima possibile.

Novella 2000 © riproduzione riservata.