Successivo >

NEWS

ESCLUSIVO – Parla un compagno di Matteo Renzi: «Alla maturità ha preso 60 ma era il re dei “cialtroni”»

Redazione | 22 Giugno 2016

Matteo Renzi

Ritaglio di giornale del luglio 1993. Liceo Ginnasio Dante di Firenze, classe III, sezione A: Matteo Renzi: 60/60. Il presidente […]

Ritaglio di giornale del luglio 1993. Liceo Ginnasio Dante di Firenze, classe III, sezione A: Matteo Renzi: 60/60.

Il presidente del Consiglio, alla maturità classica, ha preso il massimo dei voti. E chi era a scuola con lui conferma: «Lui era anticipatario, cioè è andato in prima elementare a 5 anni. Al liceo lo conoscevamo tutti, pure quelli che non erano in classe con lui. Anche perché si candidava a tutto il candidabile e alla fine è stato eletto rappresentante d’Istituto nella lista cattolica. Una volta gli hanno anche fatto la caricatura vestito da cardinale che chiede i voti per la sua lista, e poi è stata pubblicata sul Divino Mensile, la rivista del liceo».

Ma Renzi non era un secchione, anzi: «Amava giocare a calcio ed era attivissimo nella Coppa Chaltron’s, il torneo di calcio di allievi ed ex allievi di Firenze», continua il suo ex compagno di liceo. Dal nome sembrerebbe una cialtronata, ma non è così: «Tutt’altro: ha anche un sito Internet, www.chaltrons.net e un profilo Facebook. A Firenze facciamo le cose per bene». La sua “scalata al potere” non è stata una grande sorpresa a Firenze: «Anche a scuola era esattamente come lo vedete adesso».