Ferri storico dell’Inter difende il figlio Marco: il commento di Roberto Alessi

Riccardo Ferri prende le difese del figlio e Roberto Alessi è intervenuto in merito

Che tempi, non ci sono più le mezze stagioni e non ci sono più i valori di una volta. Una volta i genitori scendevano in campo per sostenere la verginità delle figlie contro chi potesse mettere in dubbio la loro virtù.

Per fortuna questa è acqua passata: la verginità non è più un valore se non in Medio Oriente dove viene ricostruita anche in sala operatoria. Sono rimasto “come un cretino” quando dalla d’Urso ho realizzato che c’era un padre, il mitico Riccardo Ferri, difensore storico della grande Inter, che era voluto intervenire per difendere la verginità del figlio Marco. Il  bellone tutto addominali dell’Isola dei famosi.

Riccardo Ferri difende suo figlio Marco al momento all’Isola dei Famosi

Che cosa era successo? Sempre dalla d’Urso, Lory Del Santo aveva rivelato accanto al fidanzato Marco Cucolo che dieci anni prima aveva passato una notte con lui a Cannes.

«Non era mica male mentre usciva dalla doccia vestito solo da un asciugamano» aveva detto lei. Ma non era successo niente, «perché io alla prima notte non concludo per principio».

Roba da matti, una volta non si concludeva con un bacio dato sul portone di casa, non si entrava nel letto per finire la notte con una stretta di mano e via.

Che lo volesse caricare a pallettoni? Ma papà Riccardo non le ha mandate a dire: «Trovo di pessimo gusto che la signora che poterebbe essere una badante, si vanti dell’incontro che ha avuto con mio figlio che non si può nemmeno difendere».

Difendere da che cosa? Che a vent’anni è andato a letto con Lory e non ha concluso? Esagerato! Lui aveva vent’anni, lei quaranta o giù di lì, comunque bellissima, altri padri se ne sarebbero vantati al bar con gli amici: “Mio figlio s’è fatto la Lory Del Santo”.

Invece no, papi è corso a difendere la reputazione del suo bambino, che è alto un metro e novanta e passa da un reality all’altro (perfino in Cile oltre che da Maria De Filippi).

E tu, Lory, che cosa dici?

«Boh, non so che dire, pensare che alla fine non è successo niente, era così carino, non a caso era uno del giro di Lele Mora, lui li ha scelti sempre e solo tra i bellissimi i personaggi che rappresentava».

Novella 2000 © riproduzione riservata.