SCOOP! Peccatrici redente: dalla Laponia a Gibuti, da Sankt Moritz a San Marco

Quel fiol d’un el kann l’ha scaricata nel peggiore dei modi: togliendo tutte le sue foto da Instagram, un oltraggio che in tempo di social corrisponde all’ostracismo ateniese più spietato. Ma lei, dal sapor mediorientale, ma stoica come una tedesca, non s’è persa d’animo. Eccola a Sankt Moritz, bella come se non fosse mai stata in Laponia, ma come San Tommaso non ci crede se non ci mette il naso, e visto che il santo in questione non è stato solvente come credeva, arriva in suo soccorso il giovane devoto a un altro protettore, San Marco, che, forte di una madre e di un padre aereo muniti (il Falcon fa la differenza) ha fatto breccia nel suo cuore disinteressato.

Prossima tappa? Ovunque, ma mai più a Gibuti. Il Mar Rosso ha un clima ormai così instabile, soprattutto è come dice il nome, in Rosso, colore che sbatte.

di Roberto Alessi

Francesco Monte: “Paola ti aspetto!” E’ amore?

Novella 2000 © riproduzione riservata.