Marisol racconta in lacrime il periodo più brutto della sua vita

NEWS

“Magrissima e chiusa in casa”, Marisol racconta in lacrime il periodo più buio della sua vita (VIDEO)

Debora Parigi | 17 Gennaio 2024

Amici 23

Parlando del suo passato, Marisol ha rivelato di aver vissuto un periodo terribile due anni fa in cui si è chiusa in casa e ha perso peso

Gli allievi di Amici 23 si sono raccontati con alcuni temi letti poi da Maria De Filippi. Sono uscite molte storie di fregilità e insicurezze. Tra queste c’è quella della ballerina Marisol che ha raccontato di un periodo buio vissuto due anni fa che l’ha portata a chiudersi in casa e a perdere molto peso.

Il racconto di Marisol sul periodo buio vissuto prima di Amici 23

Abbiamo conosciuto in questi mesi di Amici 23 Marisol sia come ballerina che come persona. L’abbiamo vista spesso sorridente, ma anche fragile e con la difficoltà spesso di esprimere quello che provava. Ma non potevamo immaginare che dentro di lei ci fosse un periodo davvero buio in cui si è ritrovata a chiudersi in casa, a smettere di ballare e soprattutto a perdere molto peso.

Nel daytime di oggi del talent Maria De Filippi ha deciso di leggere alcuni temi scritti dai ragazzi in cui dovevano parlare un po’ di loro. Tra questi ha letto anche quello dell’allieva di Alessandra Celentano che ha scelto che gli altri sapessero tutto anche per essere di insegnamento e capire se qualcuno avesse vissuto la sua stessa situazione.

Nel raccontare la sua infanzia felice, Marisol ha specificato che ha sempre vissuto come se qualcosa in lei fosse fuori posto. Questa sensazione le capitava di solito nei luoghi affollati, ma anche nella quotidianità famigliare. L’unico posto che la faceva stare bene era dove faceva danza. Ma nel 2022 tutto questo le è sfuggito di mano, facendole passare dei mesi davvero terribili e bui. Ha infatti raccontato:

“Queste sensazioni prendevano il sopravvento nella mia vita fino a diventare ingestibili. Per mesi ebbero conseguenze su qualsiasi cosa mi appartenesse: la mia alimentazione, il mio peso, il sonno, le mie emozioni, la mia autostima. Impedendomi anche di uscire di casa per andare sia a scuola fisicamente che a danza. Non misi piede in sala per circa tre mesi, non avendo la certezza di poterci tornare sentendomi sempre più impotente e inutile”.

Nonostante le persone ci fossero persone che le volevano bene e l’aiutavano, per lei è stato molto difficile uscire da questa situazione e ad essere la Marisol che oggi conosciamo. È stato proprio il vedere sua madre stare male per lei e il non riconoscersi più che le hanno dato la forza di regiare. “E tutte le volte che qualcosa mi va storto dovrei ricordarmi più spesso come sono state due anni fa. E mettere a confronto come sto ora e del duro lavoro che ho fatto per essere qui”, ha scritto nel tema.

Marisol non ha voluto specificare a quanto era arrivata a pesare in quel periodo. Ha solo detto che era davvero poco. Probabilmente quella è una ferita ancora aperta e che non vuole raccontare a tutti. Il periodo in cui è rimasta chiusa in casa è andato da febbraio a giugno 2022. Ma la parte più difficile e buia è stata da aprile fino a metà maggio dove faceva davvero fatica a uscire anche per accompagnare la mamma alla posta.