Riki Marcuzzo chiede scusa e replica a chi lo accusa di omofobia: lo sfogo

2Lo sfogo di Riki Marcuzzo. Il cantante chiede scusa

Nonostante tutto, comunque, nel suo sfogo, Riki Marcuzzo si è reso conto di aver commesso l’errore di replicare alla critica nel modo sbagliato e per tale ragione si è sentito in dovere di porgere le sue scuse non solo a Davide Misiano, ma anche a tutti coloro che si sono sentiti feriti dalle sue parole:

“l successo di un artista viene determinato dalla RESISTENZA e dalla PAZIENZA, però ricevere critiche e insulti oggettivamente ingiusti non è corretto. Ho sbagliato, ‘chec*a isterica’ se viene detto a me va bene e nessuno può lamentarsi, se lo dico io a chicchesia succede il putiferio”.

Per continuare Riki Marcuzzo ha ammesso lo sbaglio:

“Ieri sicuramente sono caduto nella provocazione: capita di sentirselo dire da amici, di dirlo, di usarlo con altri significati ma sui social ha un altro suono, un altro peso e capisco che può offendere”.

E concludere infine con delle sentite scuse:

“Se qualcuno si è sentito offeso mi dispiace, io non sono omofobo, ma credo che intorno a questo argomento ci sia tanta ipocrisia.”

Con questo sfogo Riki Marcuzzo spera di aver chiuso così la polemica delle ultimissime ore e di aver così potuto mettere la parola ‘fine’ a chi lo accusa di omofobia dopo quanto detto.

Novella 2000 © riproduzione riservata.