Syria si sfoga su Instagram: ‘Piango e non mi vergogno’

2Syria lontana dalla famiglia: “Devo resistere ma faccio fatica”

La cantante prosegue confidando ai follower di non avere una residenza o impegni lavorativi nella Capitale, che le consentano di far rientro in famiglia per comprovate ragioni. Riabbracciare parenti e amici potrebbe rivelarsi un rischio, ma di fronte al popolo di Instagram Syria ammette di vacillare.

La cantante ha anche chiarito da quanto è in quarantena, e di aver fatto tutto il necessario per tutelare se stessa e soprattutto gli altri. La sua emotività, però, è arrivata a un punto di rottura.

Devo resistere e mi mancano tantissimo tutti e sono un po’ triste. Non ho contatti ravvicinati neanche con gli amici dal 25 febbraio. Mi sento troppo responsabile. Ho fatto il sierologico, è negativo e tanto dura il tempo che dura e dovrei sistematicamente rifarlo per far sì che abbia una validità. A quanto pare bisogna giustificare il proprio stato di salute ogni settimana”.

Sono tanto confusa, e scusatemi lo sfogo. Chiaramente ognuno ha le sue cose ben più serie magari, e mi scuso se può sembrare un capriccio, ma tutti viviamo di sentimenti. Siamo tutti esseri umani”.

A manifestarle la propria solidarietà a Syria su Instagram, tanti amici VIP che non si sono lasciati sfuggire l’opportunità di scrivere parole di conforto per l’amica. Lo stesso hanno fatto i suoi fan, con cui la cantante si è infine confrontata durante quello che lei stessa – rispondendo ad uno dei commenti – ha poi definito “un momento di scompenso”.

Novella 2000 © riproduzione riservata.