Scavia Novella 2000 n. 39 2022

Torniamo a Sorridere con Stefano Scavia: il prof scioglie ogni dubbio

Il professor Stefano Scavia risponde ai dubbi e alle domande più frequenti dei lettori di Novella su odontoiatria e igiene orale

Igiene Orale e Sbiancamento

Possono definirsi la stessa cosa? Che differenza vi è tra le due? L’igiene orale è la cosiddetta pulizia dei denti, la rimozione degli accumuli di placca e tartaro, solitamente effettuata con tecnologie ad ultrasuoni abbinate alla profilassi al fluoro, alla lucidatura e spesso all’air-flow per la rimozione delle macchie. Ma non è un trattamento in grado di cambiare la tonalità del dente.

Lo sbiancamento, invece, è una procedura mirata a modificare l’intensità del bianco del dente rendendolo più chiaro e luminoso.

Non esiste un’unica procedura di sbiancamento, ma spesso la si effettua utilizzando una o più combinazioni diverse al fine di ottimizzare il risultato, che rimane comunque reversibile nel tempo e influenzato dal colore di partenza del dente.

Lo spazzolino: è meglio quello elettrico o quello manuale?

Qual è il suo consiglio? Molti pazienti si trovano bene con l’elettrico perché ha un movimento autonomo ed è più veloce nel lavare i denti. Ma, in caso di problemi gengivali, potrebbe non essere la soluzione migliore.

Si preferisce pertanto consigliare l’utilizzo di uno spazzolino manuale con un movimento corretto, che deve essere a senso unico dalla gengiva al dente, sia esternamente che internamente.

Questo movimento, detto roll technique, risulta più indicato soprattutto nei casi di gengive fragili, offrendo al contempo una pulizia più efficacie.

Correzione estetica delle gengive e laser

È un’associazione possibile? Il laser trova molteplici applicazioni in odontoiatria. Ad esempio, in terapia parodontale si utilizza per il trattamento delle tasche che si formano fra denti e gengive, e con un’azione antibatterica e antinfiammatoria ne stimola la riduzione.

Nella terapia puramente estetica, con il laser è possibile rimuovere del tessuto gengivale in eccesso in modo atraumatico, potendo così ridisegnare una forma gengivale più bella.

Nei casi invece in cui si riscontri una porzione gengivale carente, che necessita di essere ricostruita, è indicato ricorrere a terapie rigenerative differenti.

Ho letto riguardo a nuove tecniche di implantologia

Quali sono i segreti utilizzati nella sua clinica? Odontoaesthetics a Milano è la struttura presso cui svolgiamo la maggior parte dei corsi di chirurgia live della MIDA (Minimal Invasive Dental Academy). Pertanto, il nostro obiettivo è insegnare le nostre tecniche, non certo tenerle segrete.

La filosofia di Odontoaesthetics, così come quella di MIDA, si basa su un’odontoiatria conservativa, rigenerativa e ricostruttiva. Un’odontoiatria che per curare ricrea ciò che è andato perso, seguendo le regole dettate dalla natura, senza demolire ulteriormente.

a cura di Stefano Scavia

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Nessun Articolo da visualizzare