Successivo >
Uomini e donne, come sarà nuova edizione Trono Classico e Over

NEWS

Uomini e donne, rivelata come sarà la nuova edizione del Trono Classico e Over: novità sul pubblico

Debora Parigi | 20 Luglio 2023

Uomini e donne

Ecco cosa ci dobbiamo aspettare dalla prossima edizione di Uomini e donne con una novità anche sul pubblico in studio

Cosa vedremo a settembre a Uomini e donne?

Tra poco più di un mese torneranno le registrazioni di Uomini e donne. E le puntate girate ad agosto andranno in onda all’inizio di settembre. La messa in onda, infatti, è prevista per lunedì 11 settembre, in anticipo rispetto a quanto precedentemente annunciato con il 18 settembre.

Ma come sarà la nuova edizione? Continuerà la formula mista del Trono Classico e del Trono Over insieme? Si vociferava di un ritorno alle origini con cioè i due troni divisi. Ma adesso, dal profilo Instagram di Lorenzo Pugnaloni, arriva la conferma che i due troni saranno ancora insieme. L’esperto del programma scrive infatti: “Confermata al momento sempre la formula mista per la prossima edizione di Ued. Classico e Over insieme. Questo ovviamente salvo cambiamenti”.

Tutto quindi può cambiare da qui alla prima registrazione, ma sono basse le possibilità di un ritorno al passato. Gli ascolti parlano chiaro infatti, le puntate hanno sempre avuto un grande pubblico per quella fascia pomeridiana. E le dinamiche che a volte si sono create tra i protagonisti dei due troni appassionano gli spettatori di Uomini e donne.

Delle novità, invece, come già un po’ preannunciato, potremmo forse averne con il pubblico. Negli ultimi anni lo studio è stato modificato e il pubblico diminuito a causa delle misure anti-Covid. Ora che l’emergenza è finita e ovunque si è tornati a lavorare come prima, anche per il dating-show potrebbe accadere questo. Sempre Pugnaloni scrive: “Potrebbero esserci novità, ad esempio un allargamento del pubblico che ricorderebbe un po’ Ued delle origini”.

Già nelle ultime settimane della scorsa edizione c’erano stati dei cambiamenti: via le mascherine, il distanziamento. Il pubblico era sempre ridotto, ma per motivi legati a come era strutturato lo studio e non c’era tempo per fare delle modifiche alla scenografia. Con la pausa estiva, quindi, è molto probabile che a settembre vedremo uno studio diverso da quello che abbiamo visto negli ultmi tre anni circa.