NEWS

Cena F1, arriva il conto: di chi è il braccino corto?

Redazione | 19 Aprile 2016

Mettete una serata al ristorante di Shanghai, mettete lo spirito goliardico dei piloti di Formula 1 e mettete pure il […]

Mettete una serata al ristorante di Shanghai, mettete lo spirito goliardico dei piloti di Formula 1 e mettete pure il braccino corto di qualcuno di loro. Arriva il momento di pagare il conto, a fine cena. Nessuno si alza a pagare per tutti. Qualcuno chiede che venga diviso: insomma 17 persone e 17 conti. Come alla cena di fine anno prima degli esami di Maturità. I piloti di F1 dicono addio a quella vecchia tradizione secondo cui il campione del mondo mette mano al portafogli per pagare il conto.

La foto che vedete viene postata sui social da Nico Erik Rosberg (uno dei più attivi piloti di F1, vice- campione del mondo 2014-2015) e ritrae un momento di quella cena. Il particolare del conto non pagato dal campione viene riferito da Lewis Hamilton ai giornalisti, dopo quella cena consumata nel ristorante italiano “The kitchen”. Ma di chi era il “braccino corto”? Chi non ha voluto pagare per tutti? A quanto pare Nico Roseberg.

di Francesco Fredella