Alessandro Borghi confessa di avere la Sindrome di Tourette
Alessandro Borghi

Alessandro Borghi confessa di avere la Sindrome di Tourette

In una lunga intervista rilasciata a Il Corriere della Sera, l'attore Alessandro Borghi confessa di avere la Sindrome di Tourette

1La confessione di Alessandro Borghi

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Alessandro Borghi è pronto a tornare al cinema (da domani 23 dicembre) con una nuova pellicola: Supereroi di Paolo Genovesi. Nel mentre l’attore ha rilasciato una lunga intervista a Il Corriere della Sera e si è messo completamente a nudo, raccontandosi apertamente, dalla vita privata e non solo. Tra le tantissime domande gli è stato chiesto se ha o meno dei difetti ed è qui che è arrivata una confessione da parte dell’attore: «Ne ho, ma molti li ho superati. Ero permaloso e molto pieno di me».

Dopo questa frase, come si legge sul sito de Il Corriere, ad Alessandro Borghi è scappato da ridere. Così la giornalista Candida Morvillo, che ne ha realizzato l’intervista, gli ha chiesto i motivi di questa sua reazione e lui nel parlare di sé la confidato di avere la Sindrome di Tourette. Ecco di cosa si tratta:

«Per tutta la vita mi hanno detto: hai occhi bellissimi. E io ero convinto di avere gli occhi più belli del pianeta. Poi, crescendo, ti dici: che deficiente ero. Di brutto avevo anche che prendevo in giro gli altri in un modo mutuato dall’ambiente popolare da cui venivo. Le parole hanno un peso. L’insulto fa male. È successo pure a me», ha detto Alessandro Borghi.

«A lungo ho pensato di avere dei tic, invece era Sindrome di Tourette. Sente che ogni tanto ho un respiro strano? Sono spasmi. È una sindrome neurologica, con vari sintomi: io ho gli spasmi o mi soffio sulle dita. Dopo la diagnosi ho smesso di considerarlo un problema, perché almeno adesso so che cosa ho».

Successivamente Alessandro Borghi, che ha anche spiegato com’era in passato e se avrebbe mai immaginato di fare l’attore…

Indietro

Nessun Articolo da visualizzare