alessandro tersigni critica grande fratello

Alessandro Tersigni critica il Grande Fratello

Nel corso di un'intervista Alessandro Tersigni ha criticato il Grande Fratello

1Le critiche di Alessandro Tersigni al GF

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Nella giornata di ieri è stata rilasciata un’intervista all’attore Alessandro Tersigni, diventato di nuovo papà da poco. In questi ultimi anni si è fatto notare, in particolar modo, per il ruolo di Vittorio Conti nella soap di Rai 1 “Il Paradiso delle Signore“. Con Fanpage, quindi, ha parlato del successo della fiction ma anche di tanti altri temi. Uno fra tutti i reality show. Lui, per chi non lo sapesse, è partito proprio dal Grande Fratello. Solo dopo ha iniziato a fare carriera in TV.

Chi lo ha intervistato, quindi, gli ha chiesto se per lui questo tipo di programmi sono un buon trampolino di lancio. La sua risposta:

Secondo me il reality ha perso credibilità, non si può cercare lì la via per poi fare l’attore o il presentatore, a volte ci si riesce, a volte no. Quanti sono i personaggi che hanno partecipato ai reality, e non parlo solo del Grande Fratello, che sono usciti e hanno continuato? Pochissimi. Una volta usciti ci si scontra con la realtà, con il fatto di non aver frequentato una scuola di recitazione, e quello incide molto, insieme alla voglia di fare.

Alessandro Tersigni, poi, ha ammesso che la voglia di fare l’ha sempre avuta. Ha parlato di “arma a doppio taglio“:

Sì, ho sempre voluto fare l’attore. Ho fatto altre cose prima, poi mi ero deciso a non seguire questa strada e mi arrivò la telefonata del Grande Fratello, ero giovane avevo 26 anni e mi buttai. Ho fatto il percorso inverso rispetto a quello che fanno gli attori, loro si conoscono prima per quello che fanno TV e poi per quello che sono, io ho fatto il contrario. È stata un’arma a doppio taglio, però alla fine sono riuscito a centrare degli obiettivi e sono arrivato fin qui.

Continua

Indietro

Nessun Articolo da visualizzare