Zampetti All'insegna del Bello Novella 2000 n. 34 2020

All’insegna del Bello con Fabrizio Zampetti: mestiere e lavoro

L’agenzia immobiliare di Fabrizio Zampetti lavora tra lusso e l’eleganza in ogni sua forma. Proprio per questo, non si tratta di un lavoro qualunque…

Il mio mestiere è realizzare sogni. Il lavoro è vendere immobili, ma mi piace definire la Zampetti la “prima non agenzia”, perché non si tratta solo di compravendita immobiliare, di passare la proprietà di quattro mura da uno all’altro. Qui si tratta di trovare il luogo d’affezione, la casa, il posto dei sogni.

(LEGGI ANCHE: La casa e il suo padrone)

Per questo dico che il lavoro è vendere immobili, ma il mestiere, quello dove ci metti la passione, il talento, il sentimento oltre ai numeri, è realizzare sogni, trovare case.

Ci siamo specializzati in immobili di prestigio, metrature ampie, finiture curate, residenze di pregio… Abbiamo la fortuna (ma è stata una scelta guadagnata con il lavoro) di operare nel lusso.

Zampetti Novella 2000 n. 34 2020
(c) Novella 2000 n. 34 – 12 Agosto 2020

E il lusso va coltivato. A partire dalla nostra sede in via Leopardi a Milano, dove accogliamo i clienti e realizziamo anche eventi (com’è chiaro dall’ultimo servizio pubblicato su Novella 2000). Ma soprattutto a partire dal team: ci siamo trovati, pensiamo ognuno con la propria testa, ma con principi comuni condivisi.

(LEGGI ANCHE: La nuova tendenza del downsizing)

Il primo e basilare è il buon gusto espresso in ogni forma, dall’estetica all’abbigliamento, dagli interessi ai modi di relazionarsi.

Nel nostro mestiere non lasciamo spazio a chi bluffa, a chi finge: ecco perché è un mestiere, non solo un lavoro.

Novella 2000 © riproduzione riservata.