Chi è Piero Angela

Chi è Piero Angela? Età, laurea, libri, figli e Superquark

Piero Angela biografia età laurea e libri

Chi è Piero Angela, il conduttore di Superquark? Piero nasce a Torino il 22 dicembre 1928. Il padre è un medico antifascista, Carlo Angela, mentre della madre non abbiamo notizie.

La famiglia lo cresce trasmettendogli la passione per l’arte e per la musica. Infatti, fin da bambino ama molte discipline. All’età di 7 anni inizia a prendere lezioni di pianoforte e sviluppa un forte interesse verso il Jazz. In seguito, nel 1948 ha prodotto se stesso in varie jam session nei jazz club torinesi, come riporta Il Sole 24 Ore.

Non accantonando mai l’amore per la musica, una volta cresciuto, si interessa al giornalismo e collabora con Giornale Radio. Poi, nel 1954, arrivata la televisione, si sposta nei telegiornali. Grazie a questo lavoro viaggia molto, essendo corrispondente estero, andando a Parigi e Bruxelles. Nel 1968 ha condotto la prima edizione del Telegiornale Nazionale e nel 1976 è stato il primo presentatore del TG2.

Parallelamente alla carriera di giornalista si avvicina alla divulgazione scientifica e nel 1971 conduce Direzione Uomo, esattamente dieci anni prima il suo debutto con Quark. A confermarlo uno dei volti più celebri del panorama scientifico saranno programmi come Il pianeta dei dinosauri e Ulisse – Il piacere della scoperta.

Il sito Corriereuniv.it ha riportato la notizia, già più volte discussa da Piero Angela, riguardo al fatto di non essere mai stato uno studente modello. Tuttavia, nel corso degli anni, non gli hanno attribuito una laurea, ma ben 8 lauree Honoris Causa.

Dal 2001 al 2006 ha fondato e diretto il mensile Quark, trattando di temi scientifici in modo accessibile al grande pubblico. Inoltre, ha pubblicato più di trenta libri. Molti di questi sono stati tradotti in tedesco, spagnolo e inglese.

Infine, nel 1989 ha fondato anche il CICAP, associazione che promuove l’educazione scientifica e lo spirito critico.

La vita privata di Piero Angela: moglie e figli

Piero Angela, ormai da quasi 66 anni, ha preso in moglie Margherita Pastore, ex ballerina che ha lasciato il mondo della danza per amore del marito.

Donna Glamour riporta le parole del conduttore televisivo, il quale si è lasciato andare ad alcune dichiarazioni sulla sua vita privata:

C’è stato il colpo di fulmine. Lei, però, in quel momento era alla Scala, era una danzatrice, e gli stessi insegnanti pensavano avrebbe avuto una grande carriera.

Angela e consorte hanno avuto due figli: Alberto Angela, il quale ha intrapreso la stessa carriera del padre, e Christine Angela, della quale purtroppo non abbiamo molte informazioni. Inoltre è nonno di Edoardo, figlio di Alberto.

Dove seguire Piero Angela: Instagram e profili social

Alla veneranda età di 90 anni, Piero non possiede alcun profilo social. Infatti, nel web non troviamo nessun account, nemmeno gestito dalla Rai, in onore dei suoi programmi. Tuttavia, se avete interesse nell’operato del figlio Alberto, forse avrete più fortuna. Infatti, su Instagram esiste un account con 130 mila followers che tiene traccia degli show condotti da lui.

La conduzione di Superquark

Tutto inizia nel 1981 quando Piero Angela inventa il format dal titolo Quark che porterà avanti fino al 1994. Da questa idea hanno preso vita tantissimi altri programmi, tra cui diversi Superquark dedicati alla musica e alla natura (dal 2018) e quello classico (dal 1995).

La prima parte di quest’ultimo programma citato inizia con un’introduzione alla puntata e con un documentario naturalistico. Nella seconda parte, invece, si passa agli approfondimenti di diverso genere, intervallati da commenti o presentazioni in studio.

Nel corso del tempo, Piero Angela, ha toccato argomenti come la scienza, le tecnologie, la società, l’economia, la storia, l’ambiente, la sessualità e la medicina.

Ricordiamo, infine, che dal 26 giugno 2019, ogni mercoledì intorno alle 21:30, Piero Angela presenterà le nuove puntate di Superquark. Le prossime andranno in onda su Rai 1 fino al 21 agosto 2019.

Novella 2000 © riproduzione riservata.