Gossip

Chiara Ferragni si difende: «Le cose positive generano diffidenza»

Maura Messina | 31 Luglio 2017

Chiara Ferragni Fedez

Chiara Ferragni e Fedez sono una delle coppie più seguite del momento. Lei è una delle influencer più famose al […]

Chiara Ferragni e Fedez sono una delle coppie più seguite del momento. Lei è una delle influencer più famose al mondo lui, invece, è il  rapper più in voga del panorama musicale italiano.

I due fanno coppia fissa da quasi un anno e sono talmente innamorati che hanno deciso di sposarsi con tanto di proposta in mondovisione. Sia Chiara che Fedez sono impegnatissimi con i loro rispettivi lavori: lei lunedì scorso, ha inaugurato a Milano il suo store, lui con i suoi progetti musicali.

La Ferragni, inoltre, ha da poco esordito con il ruolo da costumista per lo show di Intimissimi on Ice (lo spettacolo di pattinaggio su ghiaccio voluto da Sandro Veronesi, patron di Calzedonia, e diretto da Marco Balich che vedremo il prossimo ottobre.

Consigli di lettura: clicca qui se sei in cerca di un romanzo che ti faccia innamorare.

Su questa esperienza come costumista la Ferragni, in una recente intervista al Corriere della Sera ha spiegato come l’ha vissuta: «Quando disegni un abito pensi solo al fatto che ti stia bene. Il costume deve essere scenografico. E bisogna stare attenti a tanti tecnicismi, alla scelta dei tessuti. Ho interpretato tutto con gli occhi di una ragazza della mia età, modernizzando. Ho studiato anche il make-up».

Inoltre, ha raccontato che la sua fonte d’ispirazione sono state le donne: «Il tema è “A Legend of Beauty”, le mie muse sono state figure femminili come Medusa e Elena di Troia: belle ma anche con una grande forza di carattere. Mi sembravano molto contemporanee, perfette per questo filone recente di neo-femminismo. Le donne sono il centro del mio mondo, anche in famiglia. Gli scorsi anni venivo a vedere lo show con la mamma e le mie sorelline: è un progetto italiano che ho sempre amato».

Sulla sua famiglia prevalentemente composta da donne ha detto:
«Siamo una famiglia molto unita. Ho un rapporto bellissimo sia con mio padre che con mia mamma. Noi sorelle siamo diverse l’una dall’altra: Francesca è quella che segue meno la moda, farà la dentista come mio padre. Valentina invece ha già un milione di follower. Viaggiamo molto, passiamo insieme tempo di qualità».

Chiara racconta qualche dettaglio su i suoi genitori confessando di non somigliare tanto né al padre né alla madre: «Mio padre è riservato, mia mamma più rock, quindi simile a me. Ma in fondo non somiglio a nessuno dei due, sono più positiva. Mio papà è un super sportivo, da piccola mi ha fatto affrontare tutte le paure. È uno spericolato, ma davanti al ciclone “Ferragni” si imbarazza. Anche se ne è orgoglioso».

La Ferragni ha poi confessato di essere in un momento della sua vita di profondo cambiamento: «In un momento pazzesco. Sono dentro un’onda di cambiamento e penso di aver dimostrato, senza fare troppo la saccente, quello che avevo in mente. Il blog che oggi è diventato una lifestyle platform con 10 mila followers che dà lavoro a 22 persone mie coetanee. C’è stata Harvard, Forbes, la prima copertina di Vogue. Giuro che non avrei mai immaginato tutto questo» e sulla notorietà in America ha detto: «Quando ho smesso di fare l’americana. Mi sono trasferita a Los Angeles nel 2013 ed ero piena di paure: avevo un fidanzato americano che mi sminuiva solo perché non conoscevo lo slang, mi spiazzava ogni volta. Per un po’ ho provato a omologarmi: poi un giorno ho capito che il mio punto di forza era essere un’italiana in America. Mi sono tenuta il mio accento e tutto il resto. Ed è stata la svolta».

Sull’importanza di avere Instagram ha confessato: «Io oggi comincerei da lì. Il blog richiede più tempo, i social sono veloci. Chi rimane se stesso ed è sincero ha il successo assicurato».

Sul fatto che molti sostengono che la storia d’amore tra lei e Fedez sia solo un meccanismo pubblicitario ha detto: «Purtroppo la gente, soprattutto in Italia, non è abituata a una bella realtà. Le cose positive generano diffidenza, invece dovrebbero essere fonte di ispirazione. Io e Fedez non potremmo essere più diversi, ma siamo la cosa più bella che ci sia». 

< Indietro Successivo >