giuliano peparini risponde critiche accusato copiare amici accademia

Spettacolo

Giuliano Peparini replica a chi lo accusa di aver copiato Amici aprendo la sua accademia

Nicolò Figini | 3 Giugno 2024

Amici

In queste ore Giuliano Peparini ha risposto a chi lo accusa di aver copiato Amici aprendo la sua Accademia

Non molto tempo fa Giuliano Peparini ha inaugurato la sua accademia di danza, recitazione e canto, e di lì a poco sono cominciati ad arrivargli delle critiche da parte di chi lo accusa di aver copiato la scuola di Amici. Ecco la sua risposta.

Giuliano Peparini risponde alle critiche

Giuliano Peparini è stato per anni direttore artistico per il Serale di Amici di Maria De Filippi, almeno fino a quando non ha deciso di intraprendere un’altra strada. Questo percorso lo ha portato ad aprire una sua accademia di danza, canto, recitazione e arti circensi, che vedrà anche il coinvolgimento di diversi professionisti come Andreas Muller e Beppe Vessicchio.

LEGGI ANCHE: Barbara d’Urso tira una stoccata ad alcuni suoi colleghi: “Mi avranno copiato anche questo?”

Per tale ragione di lì a poco non sono tardate ad arrivare delle critiche da parte di coloro che lo hanno accusato di voler copiare il noto talent di Canale 5. In queste ore sono state rilasciate delle dichiarazioni di Giuliano, il quale ha voluto replicare a tutto ciò. Durante un’intervista con Fanpage, infatti, ha rivelato di non aver intenzione di fare concorrenza alla De Filippi:

“Amici è un format TV prima di essere una scuola. E la TV è TV. Che ci sia dietro un processo di formazione è una cosa bellissima, ma resta un programma televisivo. Penso sia la cosa più importante che i ragazzi devono capire. Si tratta di un’esperienza di tot mesi in un micromondo molto specifico con dinamiche ben precise”.

Giuliano Peparini ha poi proseguito il suo discorso affermando che il talent può essere un percorso di formazione, ma la sua accademia non mira assolutamente a concorrere con Amici. La prima differenza sostanziale è che non esistono telecamere “che cambiano tutto perché nessuno agisce davanti alle telecamere come quando non ci stanno“.

Il coreografo ha quindi messo un punto definitivo alla questione, sperando che le critiche insensate possano smettere quanto prima.