Lorella Cuccarini, i figli Sara e Giovanni debuttano come autori tv

NEWS

Lorella Cuccarini, i figli Sara e Giovanni debuttano come autori tv

Vincenzo Chianese | 24 Ottobre 2023

Sara e Giovanni, figli di Lorella Cuccarini, debuttano come autori tv: il dolce post social della showgirl

Il post di Lorella Cuccarini per Sara e Giovanni

Chi segue Lorella Cuccarini sa bene che da sempre ha un rapporto speciale con i suoi figli. La showgirl, che nel mentre anche quest’anno è tornata a ricoprire il ruolo di prof ad Amici di Maria De Filippi, si mostra spesso sui social insieme ai suoi ragazzi, che sono il centro del suo mondo. Non tutti sanno però che proprio Sara e Giovanni lavorano, come la madre, nel mondo dello spettacolo. I due infatti sono autori tv e solo tra pochissime ore debutteranno sul piccolo schermo con il loro primo programma, Liberi Tutti, che andrà in onda su Rai 2.

La trasmissione, condotta da Bianca Guaccero, è ispirata al mondo delle Escape Room e nel corso di ogni puntata diversi personaggi famosi si metteranno alla prova con diverse sfide per cercare di evadere in tempo. 6 le serate previste, che andranno in onda dall’Auditorium Rai di Napoli.

Proprio in occasione del debutto televisivo come autori dei suoi figli Sara e Giovanni, Lorella Cuccarini ha pubblicato sui social un tenero post di in bocca al lupo, taggando proprio i suoi ragazzi e affermando: “Dopo tanto lavoro, finalmente, è arrivato il vostro debutto dietro le quinte”.

Qualche giorno fa nel mentre la Cuccarini è stata ospite a Verissimo e nel corso dell’intervista con Silvia Toffanin ha parlato del suo ritorno ad Amici di Maria De Filippi. La showgirl in merito ha affermato: “Questo è il mio quarto anno, l’esperienza affina il mio modo di essere. Il rapporto con i ragazzi non credo sia cambiato, da una parte il rigore di una persona che conosce la professione, dall’altra il genitore perché sono pur sempre ragazzi che arrivano molto giovani, con dei sogni, quindi credo che il giusto mezzo funzioni, anche se a volte mi dicono che sono troppo buona”.