Michele Morrone spopola sul web con 365 giorni e svela un retroscena sul film

2Michele Morrone svela un retroscena sul film 365 giorni

A poche ore dall’uscita del film 365, Michele Morrone, che si trova a Ponza, ha ringraziato tutti per il supporto e ha voluto far chiarezza a seguito di alcune domande da parte dei fan. Alcuni infatti si sono chiesti il perché la voce nella pellicola non sia la sua, ma doppiata. Pare però esserci una motivazione dietro, come svelato dallo stesso attore su Instagram:

“Ciao a tutti. Ieri sera in Italia è uscito 365. Ho ricevuto tantissimi messaggi da parte vostra dove mi chiedete come mai la voce nel film non fosse la mia”.

Ha esordito Michele Morrone, spiegando poi nel dettaglio il perché di questa scelta:

“Ho preso questa decisione basandomi sul fatto che innanzitutto il lavoro del doppiaggio è un qualcosa di completamente diverso, come se io domattina mi alzassi decidendo di fare il farmacista e non potrei mai farlo. Colgo l’occasione per ringraziare Marco Vivio che è il mio doppiatore nel film“.

Questo quanto raccontato da Michele Morrone su Instagram, in merito a 365, film che lo vede protagonista:

“Ci sono anche molte altre motivazioni che vi elencherò. Il lavoro del doppiaggio è estremamente difficile e io non sono un doppiatore professionista e quindi mi sono affidato alla voce di Marco, proprio per non rovinare quanto di buono ho fatto nel film. Quindi è andata così. Mi sono messo subito a studiarlo, dopo aver capito di non essere in grado di farlo dal set”.

Svelato dunque il mistero. Michele Morrone in 365, film uscito da poche ore su Netflix, ha preferito affidarsi a un professionista come Marco Vivio. Intanto la pellicola sta spopolando sul web e i fan sembrano essere davvero entusiasti!

A Michele Morrone facciamo il nostro in bocca al lupo per la sua carriera.

Novella 2000 © riproduzione riservata.