Paola Turci a cuore aperto: «Niente arriva per caso»

Il 2017 è un anno fortunato per molti, sopratutto per la cantautrice Paola Turci che sta raccogliendo un successo dopo l’altro.

Roman, classe ’64 è una delle cantautrici più brave del panorama italiano. Bellissima e affasciante come poche, Paola è ritornata alla ribalta partecipando all’ultima edizione di Sanremo con il suo brano “Fatti bella per te” tratto dal suo nuovo album “Il secondo cuore”.

La vita di Paola è stata fortemente segnata dal tragico incidente che ha avuto la sera del 15 agosto del 1993 mentre si trovava sulla Salerno-Reggio Calabria per raggiungere una tappa di un suo concerto. Questo incidente le costò caro e la cantate si è dovuta sottoporre a 13 interventi sul volto tra i quali 12 all’occhio destro.

Adesso, a distanza di 24 anni dal giorno fatale, la Turci si è rimessa in gioco tornando a fare quello che ama di più: cantare. Così, dopo Sanremo dove è arrivata quinta, ha vinto il premio alla carriera agli ultimi MTV Awards.

L’abbiamo vista esibirsi ieri (4 luglio) durante la prima puntata dei Wind Summer Festival, dove ha incantato, ancora una volta, il pubblico con il suo animo rock e la sua voce calda.

In una recente intervista che ha concesso a Il Mattino, la cantautrice romana ha spiegato il senso del suo singolo “Fatti bella per te” e dell’importanza di accettare se stessi.

Innamorata dell’estate, Paola la ricorda spesso nelle sue canzoni ammettendo che è la sua stagione preferita: «Sopporto bene il caldo e cerco sempre di non dire bugie, però nell’estate c’è una leggerezza che le altre stagioni non hanno, quella voglia di liberarsi, il potersi togliere zavorre, orpelli. Poi, di carattere sono sempre stata una che starebbe tutto il tempo con un pareo addosso: vorrei vivere solo d’estate, vorrei vivere davanti al mare. Lo vorremmo tutti, lo so. Ma io sono proprio innamorata di questo clima che ti fa essere un po’ come vorresti essere sempre: capace di sentire il bello della vita».  Per Paola il luogo che più la fa sentire in estate è il mare:«Il mare dove sono cresciuta, dove ho ricordi d’infanzia, dove ho cominciato: Porto Ercole. Ogni volta ritrovo un po’ di me e non solo d’estate: ci vado per scrivere».

La sua canzone “Fatti bella per te” è il sunto del suo percorso di vita e il manifesto per tutte le donne che hanno difficoltà ad accettarsi. Questo brano, infatti, raconta tutte le paure e le debolezze di Paola nate dopo l’incidente: «Considerando quella frattura un’occasione e quel momento doloroso nella sua interezza, ragionando sul fatto che niente arriva per caso. È così che diventa una opportunità preziosa, un pozzo di ricchezza che nessuna gioia ti può dare. La gioia è una ricerca, il dolore un fatto reale da cui si può estrarre l’oro».

Durante l’intervista la Turci ha raccontato anche di aver detto di no tanti anni fa a posare per Playboy, ma che oggi invece lo farebbe: «Intanto io ho detto sì sapendo che non succederebbe più! Poi: ho capito che per volermi bene dovevo lavorare duro, imparare l’arte del sacrificio. Una forma fisica che ti piace non è mai regalata. Ho approfittato di una caduta rovinosa che mi ha fatto male alla schiena per tornare a lavorare sul mio corpo, allenarmi di nuovo. Ho capito che dovevo farlo anche per il mio lavoro: più che l’aspetto esteriore, l’avere un fisico che ti permetta di sopportare certi ritmi. Volevo star bene e mi sono data da fare. È durissima ma se la si prende come una sfida è possibile. Quello che ho fatto io non è stato altro che allenarmi e stare a dieta rinunciando al più grande piacere che la vita mi ha dato, il cibo, il vino, a favore di una forma che mi fa sentire giovane fisicamente».

1foto

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.