Lucas Peracchi spiega perché non si è candidato per il GF

NEWS

Lucas Peracchi spiega perché non si è candidato per il GF

Andrea Sanna | 23 Agosto 2023

Grande Fratello Uomini e donne

In un’intervista Lucas Peracchi svela perché ha rinunciato e non si è candidato per la nuova edizione del GF

Le parole di Lucas Peracchi sul GF

Al Grande Fratello Lucas Peracchi non ci sarà. Le nuove linee guida dettate da Pier Silvio Berlusconi non prevedono, per esempio, la presenza di influencer e personaggi che arrivano dal mondo di OnlyFans. E dato che l’ex tronista di Uomini e Donne fa parte della categoria e da un po’ è iscritto alla piattaforma in cui ha deciso di mostrarsi senza veli….beh, per lui non c’è spazio nel longevo reality di Canale 5.

Tra le pagine di Nuovo TV, Lucas Peracchi ha commentato la notizia e ha ammesso di esserci rimasto davvero molto male. L’ex fidanzato di Mercedesz Henger ha dichiarato di sentirsi “discriminato” e ha quindi lanciato qualche frecciatina al Grande Fratello.

Per prima cosa ha confidato che gli sarebbe sempre piaciuto partecipare al programma, condotto oggi da Alfonso Signorini. Dopo aver letto certe notizie ha però deciso di fare un passo indietro e non fare nemmeno un piccolo tentativo. Lucas Peracchi ha detto di non essere d’accordo con le nuove regole imposte dall’azienda: “Non sarebbe giusto impedire a chi lavora su OnlyFans di partecipare a certi programmi tv. È ridicolo, in primis dal punto di vista della coerenza”. 

Nel suo discorso Lucas Peracchi ha anche aggiunto un pensiero che sui social sta facendo molto discutere. Queste le sue parole: “Mandano in onda monologhi contro il razzismo, per il femminismo e contro l’omofobia, ma escludere gente come me sarebbe una forma di discriminazione, falso moralismo”.

Secondo Lucas Peracchi è ingiusto giudicare una persona in base a ciò che fa sui social network. Questo, stando al suo pensiero, non dovrebbe andare a toccare la sfera professionale.

Così ha persino lanciato un’idea: fare dei casting più approfonditi. Lucas Peracchi crede infatti che è l’unico modo per comprendere se il personaggio che si ha davanti può o meno avere una storia interessante. Ciò permetterebbe anche di evitare il giudizio che una persona si fa basandosi solo sui social: “Magari è una persona sveglia proprio perché è riuscito ad avere successo grazie a questo tipo di canali”.