Regina Elisabetta II d'Inghilterra

La Regina Elisabetta nel mirino delle polemiche per colpa di un party

La Regina Elisabetta II d’Inghilterra è finita nel vortice delle polemiche per non aver annullato un party in giardino nel giorno della strage di Manchester al concerto di Ariana Grande. La monarca, la più longeva di tutti i tempi, ha osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime della strage, ma questo non ha soddisfatto gli inglesi.

La notizia è stata riportata dalla Bbc britannica. Con il party a Buckingham Palace, che ha inaugurato una lunga serie di feste estive, la Regina ha voluto guardare avanti con il suo applombe. Non si sa perché la Elisabetta II non abbia annullato la festa. Di certo agli inglesi, e non solo, tutto questo non è piaciuto. Ma la sovrana, come hanno confermato fonti interne a B. Palace, è apparsa molto preoccupata per l’attentato che ha colpito il Regno unito.

Alla festa di ieri c’era anche Filippo – marito della Regina – che ha annunciato di volersi ritirare a vita privata. Ma la pensione per il lui può attendere ancora un po’. Arriverà ad ottobre. Per adesso continuerà a portare avanti tutti gli impegni ufficiali. La Regina, quindi, tra qualche mese presenzierà da sola le cerimonie. I beninformati continuano a dire che è una donna molto forte, non a caso la sua longevità sul trono rappresenta un record senza precedenti. Infatti, Elisabetta II non ha fatto mai ricorso ad una legge della Monarchia inglese che si chiama Atto di reggenza e che consente al monarca di nominare un supplente. L’ipotesi di Carlo come  Principe reggente è sfumata anche in questi ultimi tempi. I più esperti e conoscitori della Monarchia inglese hanno ribadito che Elisabetta II sarà regina fino alla fineAdesso, però, dovrà cercare di smorzare tutte le polemiche dell’ultim’ora legate alla decisione di non sospendere il party, dove è apparsa rattristata e con abiti gialli sgargianti.

Donald Trump da Papa Francesco, Melania segue alla lettera il protocollo del Vaticano

Nessun Articolo da visualizzare