Prati Gate Roberto Alessi

Il punto di Roberto Alessi sul Prati Gate: cosa ne pensa il direttore di Novella

Roberto Alessi sul Prati Gate che continua a catalizzare l’attenzione dei lettori di Novella 2000: l’editoriale del nostro direttore.

“Il pubblico è generoso e sa perdonare”, scrive Roberto Alessi nell’editoriale del numero di Novella 2000 pubblicato in settimana, e nel quale il direttore del settimanale si interessa del Prati Gate. Dopo le ammissioni di colpa di Donna Pamela, che lancia però accuse contro la collega Eliana Michelazzo e la stessa Prati, chi è ancora nel giusto e chi invece davvero nel torto?

In quel ginepraio che è la vicenda, chiacchierata a destra e a manca ma sulla quale nessuno può ancora emettere sentenza, Alessi svela altri retroscena sulla prima intervista della showgirl a Domenica Live. Nel frattempo, però, fa appello alla comprensione dei telespettatori, che come seguono da settimane gli sviluppi ora oscuri ora sconcertanti di questo azzardo, sappiano anche valutarne e perdonare i responsabili.

Di seguito vi proponiamo gli stralci salienti dell’editoriale, che trovate in versione integrale soltanto in edicola.

Roberto Alessi sul Prati Gate: Pamela Prati plagiata?

“Guardando la tv in questi giorni vedo quante persone, parlando di Pamela Prati, la condannano… Tutta questa storia mi mette una grande ed enorme tristezza perché sottolinea come a volte le dive (e Pamela, piaccia o non piaccia, lo è stata e lo è ancora), siano talmente sole da affidarsi a persone sbagliate. Da lì inizia la débâcle. Pamela pare che abbia denunciato Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo. Non so per quale reato. Non so come si svilupperà la vicenda legale, e non mi interessa in questo momento capire se Pamela è totalmente vittima o totalmente colpevole. Di certo, quando dice: ‘Sono stata plagiata’, non è possibile pensare che sia tutto tutto falso.

Sia Eliana sia quella che si fa chiamare ‘Donna Pamela’ sono due persone che si sono avvicinate al mondo dello spettacolo. Non sono mai arrivate ad altissimi livelli. Sono però due agenti che hanno collaborato a lungo con grandi trasmissioni televisive, che hanno avuto personaggi. Non di primissimo piano, ma neanche di serie Ci…

(c) Novella 2000 n. 23 – 29 Maggio 2019

La verità è che sono molto dispiaciuto che una donna come Pamela Prati si sia trovata a un certo momento della sua vita (un po’ prima dei 60 anni, credo che tutto risalga a un anno fa), in cui, incontrando qualcuno, è arrivata a credere a questa storia d’amore con una persona che non c’era. Non solo, ma pare, sottolineo pare, che Pamela avesse gravissimi problemi per via di questa relazione mai nata. Pare che una volta abbia addirittura ricevuto un messaggio: ‘Per colpa tua non possiamo andare a Eurodisney coi bambini perché sul tuo Instagram ci sono le foto di quando facevi il Bagaglio con le gambe di fuori e il giudice è stato molto duro’.

Tutti i retroscena dell’ospitata di Pamela Prati a Domenica Live: la testimonianza di Roberto Alessi

E lo conferma anche ciò che è successo dalla d’Urso: Pamela andò a Domenica Live ad annunciare il suo fidanzamento con Caltagirone. Finita la trasmissione era molto agitata, Pamela andava avanti e indietro. Le ho chiesto: ‘C’è qualcosa che non va?’, ‘Sì’, mi ha risposto, ‘tu mi hai rovinato, hai messo le mie foto del Bagaglino, io ora sono affidataria di bambini e quelle foto mi potrebbero creare problemi col Tribunale dei minori’.

Insomma, una brutta storia. Come tutte le brutte storie ci sono le vittime, qualcuno che le salva, o che fa finta di salvarle.

“L’incontro della Prati con Ilaria Della Rocca ha cambiato il corso degli eventi”

Quando Pamela ha avuto un problema col suo ex Loris Oliva, che aveva rilasciato un’intervista a Dagospia in cui raccontava che lei aveva debiti, che volevano pignorarle la casa, che lui le aveva fatto dei prestiti, che voleva indietro un anello e una serie di recriminazioni simili, Pamela si rivolse a un avvocato. Ma il contatto tra lei e l’avvocato fu proprio Donna Pamela, perché sembra che anni prima, Donna Pamela avesse collaborato con la famiglia di questo avvocato. Avvocato che si chiama Ilaria della Rocca, incaricato appunto di agire contro l’ex della Prati.

L’avvocato della Rocca si è interessata al caso di Pamela. Telefonata dopo telefonata, incontro dopo incontro, ha capito che Pamela è stata plagiata e, con pazienza, è riuscita col tempo ad aprirle gli occhi. Inizialmente lei ha negato il plagio. Anche a me risulta difficile credere che sia stata completamente plagiata, perché le persone colpevoli di questo plagio a mio parere non hanno né il carisma, né la forza e neanche gli strumenti per poter plagiare una persona che ha quello che una volta veniva chiamato ‘l’uso di mondo’.

Però è vero che nel giro di un anno, Pamela ha iniziato a non vedere più le sorelle, gli amici. Ha smesso di vedere anche un truccatore cui è sempre stata legata. Ha cominciato a non usare più il suo numero di telefono, anche con me. Le ultime telefonate non partivano più dal suo cellulare, ma dal cellulare di Donna Pamela. Ripeto, sarà la magistratura, se si andrà il tribunale, a decidere se ci sono e chi sono i colpevoli. Di certo, dopo tutto quello che ho visto e mi è stato raccontato, Pamela non è del tutto colpevole. E consiglierei a quelli che vanno in tv a esprimere giudizi da tricoteuse… di tenere a freno la lingua”.

Novella 2000 © riproduzione riservata.