Simone Barbato

Simone Barbato contro tutti: scontri con Franco Terlizzi a Amaurys Perez

Scontri tra Simone Barbato, Franco Terlizzi e  Amaurys Perez.

Le incomprensioni aumentano trai naufraghi dell’Isola dei Famosi e l’atmosfera  in Honduras si fa sempre più tesa. I giorni passano, la stanchezza aumenta e tra i concorrenti aumenta il nervosismo.

Negli ultimi giorni Simone si ha avuto una lite burrascosa prima con Franco Terlizzi e poi con Amaurys Perez. Anche se Barbato pare non fa nulla per accendere gli animi, pare che i suoi comportamenti irritino gli altri naufraghi.

Simone Barbato si scontra con Franco Terlizzi a Amaurys Perez

Mentre si trovavano nel bosco Simone Barbato e Franco Terlizzi discutevano su quanta legna prendere.

Il mimo però non ha apprezzato il tono di Terlizzi: “Ma perché ti agiti?”, gli ha chiesto.

Una domanda che ha infastidito Franco che senza pensarci due volte ha risposto: «Stai sempre a dire ‘Ti agiti, ti agiti’ ma chi caz** sei? Come ti permetti? Io mi sto agitando? Sto parlando. Cerca di stare tranquillo…’Ti agiti’.

Cerca di toglierti questo vizio. Fammi questa gentilezza. Perché io sono educato nei tuoi confronti e cerca di esserlo anche tu. Non dire che mi agito perché non è vero. Capito?».

Simone ha subito replicato: «Ma uno maleducato ti dice ‘Ti agiti?’. È una brutta parola? Non lo sapevo. Dire ‘Non agitarti’ non è una mancanza di rispetto».

Terlizzi ha voluto chiudere la discussione dicendogli: “Uno non può nemmeno più parlare che per te si agita. Almeno con me questo vizio toglitelo, poi con gli altri fai quello che vuoi. Lo trovo di cattivo gusto, punto e basta. Chiuso”.

Simone ha discusso anche con Amaurys Perez, per via degli avanzi.

«È colpa tua e te la vieni a prendere con me” gli urlato Amaurys.  Il mimo si è difeso: “Ma perché alzi la voce? Perché sei così prepotente.

Non so perché stai urlando. Ho visto questi avanzi qui e li ho messi sugli altri avanzi. Stai urlando per niente».

Perez ha replicato: «Ma è normale che devo alzare la voce. Tu sei arrivato con prepotenza, io stavo qua tranquillo.

Vattene, questo è il mio posto. Te ne puoi andare a cercare un altro posto. Se vuoi fare così vai, guarda quanto è lunga la foresta».

Novella 2000 © riproduzione riservata.