Tutto su Ermal Meta e Fabrizio Moro i vincitori del Festival di Sanremo

Ermal Meta e Fabrizio Moro con il brano “Non mi avete fatto niente”, sono i vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo, la storica competizione musicale che si è conclusa ieri sera (10 febbraio).

Il loro brano ricorda l’attentato terroristico di Manchester  al concerto della popstar americana Ariana Grande, e cita anche altri attentati  degli ultimi anni.  La loro canzone è stata la più discussa del del Festival perché era stata accusata di violare il regolamento del Festival in quanto molto simile a “Silenzio” che  fu presentata a Sanremo nel 2016 da Ambra Calvani e Gabriele De Pascali. Inizialmente sospesa dalla gara è stata poi riammessa dopo alcune valutazioni tecniche.Un brano molto toccante interpretato magistralmente dai due artisti, che ha colpito sin da subito il pubblico.

Ma chi sono Ermal Meta e Fabrizio Moro?

Ermal Meta nato in Albani ha 36 anni,vive in Italia a Bari, con tutta la famiglia da quando ha 13 anni. La sua esperienza con la musica è iniziata con la band  Ameba 4, con la quale ha partecipato al Festival di Sanremo del 2006 nella sezione  giovani con la canzonea “Rido… forse mi sbaglio”. Insieme agli Ameba 4 ha inciso un album per l’importante Sugar Music, la casa discografica di Caterina Caselli. Subito dopo il gruppo si sciolto e nel 2007 Ermal  ha fondato un altro gruppo: La Fame di Camilla, che tra il 2009 e il 2012 fece tre dischi.  L’artista l’anno dopo (2010) ha nuovamente partecipato a Sanremo nella categoria giovani per poi affrancarsi dalla seconda band e diventare un cantante solista (2012). Meta non è solo un cantante, ma anche un compositore e ha scritto canzoni per : Patty Pravo, Marco Mengoni, Emma, Giusy Ferreri e Francesca Michielin, tra gli altri. Meta ha anche inciso le canzoni  “Tutto si muove” e “Volevo perdonarti, almeno”, colonna sonora della la serie tv Braccialetti rossiNel 2016 torna a Sanremo anche nel 2016, con la canzone “Odio le favole”. Nel 2017 sempre al festival si è aggiudicato il  terzo posto con la canzone “Vietato morire”. Il 9 febbraio è uscito Non abbiamo armi, il suo terzo disco da solista.

Fabrizio Moro, romano  ha 42 anni, il suo nome vero nome è Fabrizio Morbici. La sua esperienza con la musica inizia  negli anni Novanta. H  partecipato al Festival di Sanremo sei volte: la prima volta nel 2000, con la canzone “Un giorno senza fine” e nel 2007 con la canzone “Pensa”, che parlava delle vittime di mafia. Con “Pensa”, Moro ha vinto  per la sezione Giovani”, oltre al premio della critica intitolato a Mia Martini. Nel 2008 Moro è arrivato terzo a Sanremo con “Eppure mi hai cambiato la vita”. Moro ha partecipato a Sanremo con la canzone “Non è una canzone” e nel 2017 “Portami via”.  Una tra le sue canzoni più note, non presentata a Sanremo, è “Libero”, che uscì nel 2008. Moro è anche un autore di diverse canzoni come  “La mia felicità” di Emma Marrone e “Sono solo parole” di Noemi. Dal 2015 Moro è anche tra i professori del talent Amici di Maria De Filippi. Il 9 febbraio è uscito Parole rumori e anni, il suo nuovo disco.

Novella 2000 © riproduzione riservata.