Albano Carrisi Novella 2000 n. 41

Albano conferma a Novella 2000: ‘A dicembre mi fermo, ma…’

Albano Carrisi incontra il direttore di Novella 2000 e conferma: “Alla fine dell’anno mi fermo, ma non smetto di cantare”. Ecco come stanno le cose.

Da parecchi mesi si consuma su giornali e riviste di ogni sorta l’insoluta diatriba sul futuro professionale di Albano. Alcune autorevoli firme sostengono che la voce di Cellino San Marco si placherà il dicembre prossimo. Altre invece chiariscono che lo stop dalle scene ci sarà, ma solo per un breve periodo. Dove stia la verità, per fortuna, ce lo chiarisce definitivamente l’ultima uscita di Novella 2000. Roberto Alessi ha avuto infatti la fortuna di ritrovarsi faccia a faccia con il cantante. E dal momento che, con grande piacere, Albano è stato anche beccato mentre sfogliava il nostro settimanale, il direttore non ha potuto esimersi dal rivolgergli qualche domanda.

In attesa all’aeroporto di Fiumicino, Albano è rimasto piacevolmente colpito dalla notizia del ritorno di Loredana Lecciso nella tenuta dei Carrisi. Dopo aver confermato che l’ex moglie è rimasta a vivere vicino a lui e ai figli senza scossoni nella ritrovata sintonia con Romina, l’interprete ha parlato del suo lavoro.

In quel momento aspettava di imbarcarsi per raggiungere Baku, la capitale dell’Azerbaigian dove avrebbe tenuto uno dei suoi concerti.

Albano e la risposta definitiva al gossip sul ritiro

“Il lavoro è anche la mia passione”, non ha potuto fare a meno di commentare. “Ma devo curarmi la voce, le mie corde vocali non possono continuare tutto lo stress del mio lavoro”, ha spiegato a Roberto Alessi.

Difficilmente, infatti, qualcuno avrebbe potuto credere che l’uscita tanto discussa di un anno fa da Bruno Vespa, in cui annunciava il frainteso ritiro dalle scene, corrispondesse al vero. In realtà – capiamo meglio da queste sue parole – Albano si riferiva ad un periodo di pausa dalle esibizioni sul palcoscenico, che sono il suo orgoglio ma anche la sua principale fonte di fatica.

“Non smetterò mai di cantare”, aggiunge infine senza lasciare più alcun’ombra di dubbio. Ma chi poteva credere altrimenti?

Novella 2000 © riproduzione riservata.