Astro Novella di Joss Novella 2000 n. 27 2020 Jerry Calà

Astro Novella di Joss: Jerry Calà libidine stellare

Ecco il piano astrale di Jerry Calà, l’artista partito con i Gatti di Vicolo Miracoli per poi diventare uno degli attori più amati dal pubblico.

Calogero Calà in arte Jerry nasce a Catania il 28 giugno 1951 (Cancro ascendente Vergine). Esordisce in giovane età fondando il gruppo comico Gatti di Vicolo Miracoli, per poi proseguire la carriera da solita recitando in alcuni celebri film italiani che ne hanno decretato un indiscusso successo: Rimini Rimini, Ragazzo del Pony Express, Abbronzatissimi.

Interessante la disposizione dei pianeti che come una bacinella contengono nella zona nord-ovest della cerchia zodiacale la maggioranza dei pianeti che ne hanno segnato il personaggio e permesso il relativo successo di pubblico.

A partire dal Medio Cielo in Toro all’ultimo grado, che segna l’ingresso nel mondo dello spettacolo in giovane età. Quello stesso successo si è poi trasmutato in serie TV e film di successo. Il Medio Cielo si estende in Gemelli, simbolo della televisione e della notorietà tramite il mezzo televisivo.

Marte congiunto al punto di fortuna nel decimo campo regala al simpatico Jerry Calà ondate improvvise di successi che lo hanno segnato e cambiato. Un’esplosione di notorietà inaspettata e certamente inimmaginabile. Lilith-Luna nera nel decimo campo ci fa presumere che agli albori non abbia accolto a braccia aperte il fervore del pubblico.

D’altronde Jerry Calà non è affatto un uomo sciocco, facilmente comprabile da quattro applausi e complimenti.

Non si è lasciato trascinare nel vortice della popolarità, che divora per lo più giovani artisti inesperti e troppo presi da sé. Complice quella splendida congiunzione Mercurio-Sole, che lo ha reso un uomo intelligente e profondo, a tratti schietto e diretto con chi ritiene giusto esserlo.

Uno spirito segnato dalla malinconia

Innovativo, a volte eccentrico, levigato dalle esperienze del tempo e da alcuni dolori famigliari che lo hanno segnato (Plutone congiunto a Venere nel dodicesimo campo).

Molto intenso è quell’ascendente in Vergine. Meticoloso e organizzato? Assolutamente no. Al contrario, in grado di non lasciarsi schiacciare dalle logiche di un ordine prestabilito, da assurde programmazioni che tranquillizzano più la mente che la vita. In grado di rispettare se stesso e gli altri (Luna in Toro sestile a Mercurio e Sole all’undicesimo campo). In grado di essere responsabile senza quell’insopportabile cinismo e voglia di criticare, tipico di alcuni uomini marchiati dal segno della Vergine all’ascendente. E poi Saturno, maestro di vita e delle prove più ardue.

Totò sosteneva che i grandi comici fossero in realtà i più grandi malinconici, e nel tema di Jerry Calà tutto risponde esattamente a questo assioma.

Sin da tenera età, con quel Saturno forte nello zodiaco, il rispetto per il prossimo, il senso della vita e la perpetua richiesta di risposte al proprio inconscio accompagnato da dialoghi interiori e assenza di giudizio e pregiudizio per gli altri lo hanno reso un grande uomo.

Si può affermare che la sua scalata al successo, voluta dalla sua grande forza di volontà e dalle stelle impostesi alla nascita, sia stata poi spinta da un desiderio di rivalsa alla vita. Forse, da una condizione economica non florida che accompagnava la famiglia d’origine (Saturno sulla cuspide del secondo campo natio).

Tutte le donne di Jerry Calà

Accanto a un grande uomo c’è sempre una grande donna. Bettina Castioni, sua consorte dal 2002 (prima sposò Mara Venier) e madre di suo figlio Johnny nato nel 2003.

Una relazione nata da un colpo di fulmine avuto in vacanza in Sardegna. Sceso dall’aereo e arrivato in hotel, la incontrò sul ciglio di una piscina e se ne innamorò subito. Tanto da interrompere la vacanza e seguirla il giorno dopo per il suo ritorno a casa.

Urano congiunto a Mercurio ci regala un’immagine di Jerry Calà romantica e segna nel suo zodiaco l’incontro inaspettato con un’anima gemella molto più giovane (lei è nata nel 1970).

Urano congiunto a Mercurio nell’undicesimo campo segna un evento inaspettato del destino (Urano) legato ad un incontro (undicesimo campo) con un’anima affine più giovane (Mercurio). Il tutto squisitamente condito da un trigono al nodo karmico nel settimo campo, quello del matrimonio celebrato o simbolico che ancora una volta ci parla di un cambiamento di vita voluto dal Fato.

Tutti noi possiamo incontrare un’anima gemella, ma per Jerry Calà questo incontro ha rappresentato una svolta necessaria alla sua evoluzione di uomo e di anima incarnata su questa Terra. Il che è ben diverso dall’incontrare qualcuno che si ama follemente e con cui ci si costruisce un futuro.

Qui si parla di un incontro che neanche Jerry si aspettava, e che come un felice fulmine ha cambiato in toto anche lui, la sua vita e la sua carriera, il suo modo di interagire con gli altri e la gerarchia dei valori che sino ad allora lo caratterizzavano.

Secondo l’antroposofia di Rudolf Steiner, questi incontri sono dettati da patti karmici che le anime stringono prima della loro discesa sulla Terra, e lo zodiaco li evidenzia con una perfetta sinergia planetaria tra i Nodi Karmici. Un abbraccio di luce a Jerry e Bettina!

a cura di Joss Procino

Novella 2000 © riproduzione riservata.