Carla Fracci

Carla Fracci si commuove nel ricordo del padre Vieni da me, poi parla di Virginia Raffaele

Carla Fracci ripercorre la sua carriera e vita privata a Vieni da me

Raccontare a parole la carriera di una donna straordinaria come Carla Fracci sembra quasi riduttivo. Mito vivente della danza classica, durante la sua carriera inarrestabile ha calcato i palchi più importanti di tutto il mondo. E’ considerata la più influente danzatrice italiana di tutti i tempi. L’Étoile è una vera icona, diva fuori dagli schemi, ma ha mantenuto l’umiltà e la spontaneità popolare che la rendono ancora più speciale agli occhi del pubblico. Ha ricevuto onoreficenze importanti: la medaglia d’oro ai benemeriti della cultura italiana, Grande ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica italiana e Dama di gran croce dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana. Che dire di più? Lascerebbe sbalordito chiunque.
Difende gelosamente la sua vita privata e il suo matrimonio, ma oggi ospite di punta di Vieni da me, ha svelato qualcosa in più della sua vita.

Scopriamo insieme cosa ha detto.

Carla Fracci racconta il rapporto speciale con suo padre e la sua infanzia

Del privato di Carla non si conosce tantissimo. La donna ha sempre mantenuto grande riserbo sulla sua vita lontana dal palcoscenico. Oggi Caterina Balivo l’ha accolta nel suo studio a Vieni da me per dar modo al pubblico a casa di conoscere meglio una diva come lei.
L’étoile era legatissima a suo padre e molto commossa ha voluto ricordarlo:

“Mio padre era tranviere, prima bigliettaio e poi manovratore. Ha voluto andare in pensione troppo presto. Era un uomo stupendo, di grande tenerezza. Lui amava molto la musica e a lui piaceva tantissimo la Turandot, che ascoltava ogni domenica”.

Con dolcezza la donna dice di aver passato un’infanzia splendida, accanto alla sua famiglia, in campagna, senza tante pretese si accontentava di poco. Sostiene di reputarsi una contadina proprio per esser cresciuta in mezzo al verde e di avere dei ricordi speciali di quel periodo.

Vieni da me: Carla Fracci e i primi passi nel mondo della danza

Insieme alla sua famiglia si è poi trasferita a Milano. Alcuni amici di famiglia di Carla suggerirono ai suoi genitori di iscriverla alla scuola di danza del Teatro alla Scala. Lei ci ha svelato come è nato tutto:

“Questi amici di famiglia mi videro ballare, ma nulla di importante. La signora che aveva il padre orchestrale alla Scala disse ai miei che avevo molta grazia e musicalità, proponendo poi loro di iscrivermi lì. Non mi presero subito, però. Mi misero nel gruppo da rivedere. Prima di prendermi e fare 8 anni di scuola passai un mese a fare le prove. Ammetto che inizialmente mi annoiavo. Io sognavo di fare la parrucchiera”.

Dopo questo episodio è cominciata la vera carriera di Carla nella danza. Da qui non si è più fermata. Non sono mancate le polemiche nei suoi confronti da parte della carta stampata, la donna però grazie al suo immenso talento è riuscita a smentire tutti.

Carla Fracci: “Eduardo De Filippo mi fece un regalo speciale”

Durante il corso degli anni la Fracci ha lavorato con i più importanti personaggi del mondo dello spettacolo. Lei ha voluto ricordare alcuni di loro, partendo da Eduardo De Filippo:

“Ho lavorato con lui. Una volta ricordo che portò in scena una poltrona dove si era seduta soltanto sua sorella, che da allora aveva messo in magazzino. Per me però fece un’eccezione. Mi fece sedere su quella poltrona. Dopo quell’episodio mi scrisse un biglietto che mi toccò profondamente dove mi diceva che da quel giorno mi avrebbe chiamata sorella. Dopo la mia esibizione piangemmo entrambi”.

Carla Fracci ha lavorato anche con Franco Zeffirelli, al quale ha mandato un caro saluto e speso parole di profonda ammirazione.

Vieni da me: Carla Fracci commenta le imitazioni di Virginia Raffaele in suo onore

Virginia Raffaele ha spesso imitato Carla Fracci. Oggi dopo un filmato, la nota danzatrice, molto divertita, ha voluto spendere qualche parola nei suoi confronti:

“Virginia è molto ironica e la trovo estremamente intelligente. Dopo l’esibizione a Sanremo ci siamo sentite e viste. Abbiamo fatto uno spettacolo televisivo insieme. Io le voglio molto bene, è fantastica. Pensa che la mia domestica era convinta che quella sul palco fossi veramente io, incredibile”.

Carla si è detta davvero molto felice di questo omaggio nei suoi confronti.

Vieni da me: Carla Fracci dal sodalizio con Nuroyev all’insegnamento

Nel corso della chiacchierata Carla ha voluto ricordare un’altra figura essenziale nel corso della sua vita sul palcoscenico. Ha vissuto un lungo sodalizio accanto al grande ballerino Rudolf Nureyev:

“Molti lo consideravano un personaggio negativo. Aveva dei lati difficili del suo carattere eh, però. Anche in scena me ne combinava tante, ma era sempre lì, puntuale, in tempo con la musica. Ti metteva alla prova. Mi ha insegnato la sua coreografia de lo Schiaccianoci in due giorni”.

Un ricordo molto significativo della sua carriera. Ma non solo.
La Fracci dal 2000 al 2010 ha diretto il Teatro dell’Opera di Roma e per l’occasione oggi alcuni collaboratori, come Paganini, hanno voluto renderle omaggio con un bel videomessaggio.

Carla Fracci: il legame con suo figlio Francesco e suo marito Beppe

Ma la Fracci da mamma come sarà? La donna ha svelato che suo figlio Francesco da piccolo voleva stare sempre insieme a lei. Racconta di averlo portato in tutti i teatri più importanti del mondo pur di non perdersi un attimo con lui. Quel bimbo però si è fatto grande e oggi è un insegnante universitario. Tante le gioie che le ha regalato, tra cui i tre nipotini.
Francesco e i suoi figli hanno deciso di farle una sorpresa mandandole i loro saluti attraverso un breve clip, la donna con gli occhi lucidi ha poi replicato:

“Menomale che ci sono. Voglio molto bene a loro”.

La donna ha aggiunto che suo marito Beppe Menegatti è stato fondamentale nella sua vita. La coppia ha lavorato per tanti anni insieme.
A sua insaputa l’uomo ha fatto il suo ingresso in studio con un mazzo di fiori lasciandola a bocca aperta e spendendo per lei parole dolcissime.

La donna durante la puntata odierna non solo ha raccontato alcuni aneddoti della sua vita, ma si è anche messa in gioco con grande senso dell’umorismo.

Novella 2000 © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare