Cecilia Zagarrigo ha paura di perdere Caro Pietropoli: il lungo sfogo

Cecilia Zagarrigo ha paura di perdere Carlo Pietropoli e si è lasciata andare ad un lungo sfogo

1Famosa ormai a Uomini e donne, Cecilia Zagarrigo ha lasciato il trono di Carlo Pietropoli. Oggi è molto confusa e ha deciso di sfogarsi.

Cecilia Zagarrigo è ormai di casa a Uomini e donne dopo vari corteggiamenti, ma non è mai stata fortunata. Ecco che quindi adesso sta frequentando Carlo Pietropoli e tra loro si è instaurato un bel rapporto. Sembrava che dovesse essere la scelta ma l’arrivo di Marianna prima e quello di Ginevra poi ha cambiato completamente le carte in tavola.

Infatti, di recente, dopo un bacio di Carlo con Marianna e una discussione avuta col tronista, Cecilia ha deciso di andarsene. Ma visto che la reazione non è stata instintiva, lo stesso Carlo ha dubitato di lei. Nella puntata successiva non è tornata e ha riferito che, se vorrà, dovrà essere il tronista a fare un gesto verso di lei. Così, parlando col magazine di Uomini e donne, la corteggiatrice si è lasciata andare ad un lungo sfogo, parlando prima di tutto di quanto accaduto in puntata.

Agirei più di pancia e meno di testa. Quando ho abbandonato lo studio l’ho fatto cercando prima di capire perché lui avesse certi pensieri negativi su di me. La Cecilia istintiva non avrebbe mai permesso a nessuno di dire certe cose sul suo conto e non sarebbe mai rimasta in studio così a lungo non sentendosi voluta abbastanza. Ho avuto una reazione a scoppio ritardato, perché in quel momento ero interedetta e vedevo uno sguardo assente sul viso di Carlo. Mi sono sentita persa e l’unica cosa che volevo fare era tornare a casa, l’unico posto in cui mi sento protetta. […] Se potessi riavvolgere il nastro sarei diversa: avrei cercato uno scontro immediato in camerino e avrei riversato su di lui tutta la rabbia che mi avevano suscitato le sue parole.

Oggi, dopo un po’ di tempo, come si sente Cecilia Zagarrigo e cosa prova verso Carlo Pietropoli? Lo ha raccontato nei dettagli…

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.