cesara buonamici detto no passato gf

NEWS

Cesara Buonamici, ecco perché in passato ha detto no al GF

Nicolò Figini | 12 Settembre 2023

Grande Fratello

Un video rivela come mai in passato Cesara Buonamici ha detto di no al Grande Fratello. La sua intervista a Le Iene

Il no di Cesara Buonamici al GF

Cesara Buonamici è la nuova opinionista del Grande Fratello e ieri sera ha fatto il suo debutto in prima serata accanto al conduttore. Pochi giorni prima aveva parlato del perché ha deciso di accettare questa posizione del tutto inedita per lei. Inoltre ha anche spiegato che non le è stato chiesto di cambiare, ma di vestire i panni di giornalista quale è:

“Come mai ho deciso di fare l’opinionista al GF? In realtà non ho deciso io. L’azienda sta rivedendo la natura del programma e mi ha chiesto di partecipare in una veste del tutto nuova per me. Dopo decenni che vivi facendo un certo lavoro, poter arricchire non tanto il curriculum quanto la tua competenza professionale è una bella occasione.

E poi se te lo chiede l’azienda per un programma di successo… Cosa mi ha detto Pier Silvio Berlusconi? È stata un conversazione semplice. C’è stata una rapida convergenza. Ci conosciamo da tanti anni, quindi la reciproca comprensione arriva in fretta”.

C’è da dire, però, che fino a qualche anno fa Cesara Buonamici aveva un’opinione del tutto diversa del Grande Fratello. Qui sotto possiamo vedere una sua intervista a Le Iene insieme a Cristina Parodi. La giornalista del TG5 debutta così sentendo il nome del reality: “No, per carità“.

Successivamente le è stato chiesto se le avessero proposto di condurre il GF: ““. Ma perché ha detto di no? “Perché poi non sarei tornata al TG5“, ha replicato lei. Probabilmente a farle cambiare idea è stata la nuova linea editoriale che Pier Silvio Berlusconi sta tendando di dare al programma quest’anno. Ci riuscirà? Solo il tempo ce lo potrà dire.

A voi è piaciuta Cesara Buonamici nella prima puntata? Fatecelo sapere con un commento e continuate a seguirci, come sempre, per tante altre news.