Daniele Dal Moro avrebbe litigato con Oriana, Micol e Giaele

NEWS

Daniele Dal Moro avrebbe litigato con Oriana, Micol e Giaele

Vincenzo Chianese | 4 Luglio 2023

Secondo gli ultimi rumor, Daniele Dal Moro avrebbe litigato con Oriana Marzoli, Micol Incorvaia e Giaele De Donà in un locale

La presunta lite tra Daniele Dal Moro e le OMG

In queste ore a tornare al centro dell’attenzione mediatica sono stati Daniele Dal Moro e Oriana Marzoli. Nonostante sembrasse che dopo la crisi le cose tra i due stessero procedendo nel migliore dei modi, ieri l’influencer e l’ex tronista sono stati beccati a discutere in pubblico. Poco dopo la coppia ha smesso di seguirsi sui social e come se non bastasse Daniele ha annunciato la rottura definitiva con Oriana. Al momento tuttavia non sappiamo cosa sia accaduto tra gli ex Vipponi, che stavolta sembrerebbero aver deciso di rimanere in silenzio.

Poco fa però a intervenire è stato Pipol, che ha rivelato un retroscena inedito. Stando a quanto riporta il portale, sembrerebbe che ieri sera ci sia stata una lite in un locale della Costa Smeralda tra Daniele Dal Moro, Oriana Marzoli, Micol Incorvaia e Giaele De Donà. Ma non solo. Pare anche che le tre ex Vippone, a causa degli animi accesi, siano state scortate fuori dal locale. Questo quanto si legge in merito:

“Serata movimentata in un noto locale della Costa Smeralda. Secondo quanto riportato alla redazione di Pipol, ieri sera, sarebbe avvenuta un’accesissima discussione tra alcuni degli ex concorrenti del GFVip: Daniele, Oriana, Micol e Giaele. Quest’ultime a causa del litigio avrebbero avuto la peggio! Infatti, i responsabili del locale, non riuscendo a sedare gli animi e per non disturbare la quiete degli altri ospiti presenti nel locale, pare abbiano deciso di far accomodare fuori dalla porta le tre ex coinquiline di Cinecittà”.

Precisiamo naturalmente che al momento si tratta di voci di corridoio, e non c’è alcuna prova reale in merito alla presunta lite tra Daniele Dal Moro, Oriana Marzoli, Micol Incorvaia e Giaele De Donà. Tuttavia siamo pronti a fare chiarezza sulla questione, qualora i diretti interessati volessero rompere il silenzio.