Enrico Nigiotti si racconta a Domenica In, poi dedica una canzone a Mara

Enrico Nigiotti si racconta a Domenica In, poi dedica una canzone a Mara

Domenica In: Enrico Nigiotti si racconta dopo Sanremo 2019. Poi dedica una canzone a Mara Venier

Le emozioni a Domenica In non finisco mai. Dopo l’intervista travolgente di Serena Rossi, ha fatto il suo ingresso in studio Enrico Nigiotti. Il cantante livornese ha raccontato com’è nata la canzone di Sanremo 2019, Nonno Hollywood e il successo che ne è susseguito. Nel corso della chiacchierata con Mara Venier, ha dedicato lei una canzone.

Partito da Amici di Maria De Filippi, Enrico Nigiotti non si è mai fermato. Da quell’esperienza ha cercato di trarre il meglio, tanto da fare un altro talent successivamente, X Factor, arrivando in finale. Poi l’opportunità di scrivere per Laura Pausini, Eros Ramazzotti e il duetto con Gianna Nannini. Tutti e tre gli artisti sono stati fondamentali per lui e gli hanno mostrato la loro vicinanza durante la settimana sanremese:

“Durante il Festival ho ricevuto tanti messaggi da Gianna Nannini, da Laura Pausini ed Eros Ramazzotti. Con loro ci ho lavorato e mi sono stati tanto vicini. Posso dire che sono stati carinissimi, davvero. Sono felice perché faccio quello che amo nella mia vita”.

Un successo che non si sarebbe mai immaginato Enrico.
Sapeva che Sanremo sarebbe stato importante per riemergere, ma mai avrebbe pensato di ricevere tutto questo affetto.

Continua…

Enrico Nigiotti si racconta a Domenica In: il successo dopo Sanremo 2019 e la dedica a Mara Venier

Una conversazione in cui Enrico Nigiotti ha messo a nudo quanto vissuto prima e dopo Sanremo 2019. Oggi ospite di Mara Venier ha parlato delle emozioni che sta provando in questo momento, che vanno oltre il decimo posto:

“Sono contentissimo, al di là di tutto. Spero che la mia carriera grazie a Sanremo abbia una svolta. E’ una vetrina importante che mi sta dando dei riscontri”.

E da quel che vediamo il cantante può ritenersi davvero molto soddisfatto. Ma com’è nata Nonno Hollywood? Ecco come l’ha racconta Enrico Nigiotti:

“Sta canzone l’ho scritta l’11 agosto, quando è morto mio nonno. Non guadagnavo di musica e stavo con lui in campagna. E’ stato uno dei miei migliori amici. Di lui mi piaceva tutto. Spero di assomigliargli in qualcosa. Sono molto istintivo e innamorato delle donne come lui”.

Sorridente, ma con lo sguardo visibilmente emozionato e la voce tremolante, Nigiotti ha rivissuto per un attimo quel momento in cui ha perso una delle persone più speciali della sua vita:

“Io ero in Veneto a suonare, tra le prove e il concerto avevo tre ore a disposizione. Invece di uscire, ho cominciato a suonare la chitarra. La forza della musica ti estranea da qualsiasi cosa e ho deciso di presentarla a Sanremo, anche se ne avevo preparato un’altra piano e voce ed è stata accettata”.

Non avrebbe poi mai immaginato che in questa perla si sarebbero rivisti in tanti. E anche se lui appare un giocherellone, ci tiene a precisare che sa essere anche molto profondo:

“Quello che mi infastidisce e che la gente ti etichetta in un certo modo. Io sorrido sempre ma ciò non mi porta ad essere meno profondo nelle mie canzoni”.

Quelle canzoni che ora in radio continuano a risuonare ed emozionare tutti gli amanti della musica italiana. Tra l’altro il cantante ricevuto anche un videomessaggio da parte di Mara Maionchi, che è stata molto importante per la sua carriera.

Prima di salutare Mara Venier, Nigiotti le ha dedicato L’amore è, una delle canzoni più belle del suo repertorio musicale. La canzone è contenuta anche nella riedizione del suo album Cenerentola e altre storie, che sta ottenendo ottimi risultati.

Dal 3 Aprile Enrico Nigiotti sarà in tour e ha invitato Mara Venier come sua ospite in Veneto per una delle tappe dei concerti. A lui auguriamo un grandissimo successo.

Novella 2000 © riproduzione riservata.