Francesco Facchinetti, battuta infelice. È bufera

Sabato è andato in scena il gigantesco concerto di Vasco Rossi al Modena Park, e tanti hanno discusso sui social dell’evento cui hanno partecipato ben 220.000 persone. Con qualche pensiero, sensazione personale, tripudio, ma anche, chiaramente, qualche battuta dal gusto più ironico. Tra di loro, anche Francesco Facchinetti, che ha commentato il gran numero di fan presenti con una “classica” freddura sul Molise.

“C’è più gente al Modena Park che in Molise”, ha cinguettato su Twitter. Scatenando una serie di reazioni a catena. C’è da dire che le battute sul “Molise che non esiste” ormai lasciano un po’ il tempo che trovano ed effettivamente sono un po’ trite e ritrite. Qualcuno l’ha fatto notare pacatamente: “Quando non sai che battuta fare, buttala sul Molise…”, ha scritto un utente. Qualcun altro invece, ha sottolineato quanto frasi del genere siano scontate e sinceramente poco originali, e ci è andato giù un po’ più pesante: “Caro Francesco Facchinetti, polentone, figlio di papà e figlio d’arte, sappi che queste battute offendono un popolo intero che ha un’identità e una storia millenaria. Se pensi di dileggiare i molisani, ti sbagli di grosso. E studiati la geografia. Per ora siamo 310.000 abitanti e nessuno di noi si cambierebbe per qualunque milanese… compresi i vip e ricchi”. O ancora: “Francè tu se esisti è perché tuo padre è qualcuno, tu sei la sua ombra”, ha scritto un altro seguace. E giù ancora tantissime altre risposte ben più velenose.

A quel punto, investito finito nell’occhio del ciclone, Facchinetti ha deciso di scrivere un altro tweet. Smorzando un po’ i toni: “L’Italia, che paese incredibile. Ieri ho fatto una battuta dicendo che c’erano più persone al concerto di Vasco piuttosto che in Molise. Questa constatazione, basata su una mezza verità (il Molise ha circa 300.000 abitanti), ha scatenato l’ira di qualche molisano, per fortuna non tutti, dicendomi le cose peggiori al mondo. Primo: respirate perché sta arrivando l’estate. Secondo: nessuno ha mai offeso il Molise. Terzo: ho fatto concerti in Molise, purtroppo una volta cantavo e sia io che mio padre, abbiamo sempre parlato bene di questa regione incredibile”. Poi Francesco ha deciso di chiudere con ironia: “Ora, se siete inc***ati perché siete interisti come me e l’Inter non vince neanche se gioca da sola, va bene. Ma se veramente quelle parole vi hanno offeso, allora vi stavo sul c***o anche prima, dite la verità! Detto questo, viva il Molise, il Molise esiste! Quest’estate verrò in vacanza da voi con la mia famiglia”. Facchinetti-Molise, pace fatta?

1Il primo tweet di Francesco Facchinetti

Indietro

Nessun Articolo da visualizzare