Giacomo Battaglia è morto: addio all'amato comico del Bagaglino

NEWS

Giacomo Battaglia è morto: addio all’amato comico del Bagaglino

Andrea Sanna | 1 Aprile 2019

Addio a Giacomo Battaglia. E’ morto l’amato comico del Bagaglino. Il triste annuncio Speravamo si trattasse di un pesce d’Aprile […]

Addio a Giacomo Battaglia. E’ morto l’amato comico del Bagaglino. Il triste annuncio

Speravamo si trattasse di un pesce d’Aprile di cattivo gusto. Invece è tutto vero: Giacomo Battaglia, comico che ha avuto un enorme successo al Teatro Bagaglino, purtroppo è morto dopo una lunga malattia. Un addio amaro, vista anche la giovane età. Lo ricordiamo accanto a Pamela Prati e ancora alla sua spalla destra Gigi Miseferi.

Nessuno si sarebbe mai aspettato di ricevere una notizia simile questa mattina. Eravamo a conoscenza del brutto male che l’aveva colpito, ma speravamo, che, in un modo o nell’altro ce l’avrebbe fatta. Solo a Gennaio era stato il suo compagno di palcoscenico Gigi Miseferi a raccontare il dramma del suo caro amico nella trasmissione Italia sì:

“Quel che posso dire è che a Giacomo Battaglia è stata diagnosticato un brutto male ed è stato operato. Le terapie avevano fatto il loro corso, tanto che aveva continuato la tournée insieme a me e Pippo Franco. Proprio dopo uno spettacolo, lo scorso giugno, era stato colpito da un ictus e da quel giorno non si è più risvegliato, a causa del coma profondo”.

Ma non solo…

Addio all’amato comico del Bagaglino

In quell’occasione il compagno d’avventura Gigi Misiferi, in lacrime, era piuttosto pessimista sulle condizioni di Giacomo Battaglia:

“Lui era in terapia. Lo aveva segnato molto, ma niente lasciava presagire all’ictus. Poi d’improvviso il giorno dopo si è addormentato. Un risveglio? Vorrei pensare che ci sia una speranza per lui, ma dorme molto profondamente”.

Aveva dichiarato con profonda tristezza.

Oggi la triste notizia. L’amato comico purtroppo non ce l’ha fatta. Giacomo Battaglia a soli 54 anni si è spento nell’ospedale di Crotone, dove da tanto tempo era ricoverato.

Era un grande tifoso della Reggina, squadra della sua città natale Reggio Calabria. Spesso gli piaceva ricordarlo, anche in tv. Spesso ha rivestito i panni di ospite di Quelli che il calcio, dove appunto parlava dell’amore viscerale per i colori granata.

Aveva fatto della sua passione un mestiere, tanto che grazie a Pierfrancesco Pingitore cominciò l’esperienza con il Bagaglino e ancora Stasera mi butto. Al suo fianco sempre il suo caro amico Gigi Misiferi. Erano diventati membri stabili della compagnia. Ricorderemo, tra le imitazioni più amate, quella del presentatore di Porta a Porta, Bruno Vespa.

Giacomo Battaglia riusciva a catturare l’attenzione del pubblico senza troppe pretese, ma con una semplicità e simpatia disarmante. Anche con la malattia, però, non si è mai perso d’animo e chiunque lo fermasse per strada, lui ripeteva sempre:

“Chi non ride è fuori moda”.

E noi è così che vogliamo ricordarlo oggi.
Il brutto male non l’aveva scoraggiato. Il noto comico aveva continuato la sua attività tra tv, teatro e scrittura. Recentemente aveva anche pubblicato un libro Mia madre non lo deve sapere.

Adesso però ci sentiamo tutti un po’ fuori moda. Giacomo Battaglia è morto, lasciando a tutti noi un patrimonio di comicità importante e un’umanità difficile da trovare al giorno d’oggi.

Noi di Novella2000.it ci stringiamo al dolore della sua famiglia, dei suoi amici e colleghi e siamo profondamente dispiaciuti per questa grave perdita.

Caro Giacomo non sarà mai un addio, ma un arrivederci.