Bove Novella 2000 n. 23 2022

Il piacere di piacersi con Pierfrancesco Bove: décolleté e femminilità

Il décolleté è femminilità, specie nel giorno più importante della vita di una donna: il matrimonio. Ecco come renderlo al meglio secondo Pierfrancesco Bove

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Ritocchini prima delle nozze

Quale miglior occasione per un ritocco dal chirurgo estetico, se non la preparazione al giorno più importante della vostra vita?! Sempre più di frequente, infatti, nella preparazione del matrimonio tra le primissime cosa da fare c’è anche la visita dal chirurgo, per migliorare il proprio aspetto fisico. E questo include a volte anche interventi chirurgici veri e propri.

In quante, il giorno del proprio matrimonio, sognano di “riempire” un corsetto con un seno nuovo, da sfoggiare subito dopo in spiaggia durante il viaggio di nozze? E che dire di quante invece preferiscono arrotondare i glutei, riempirli o Liftarli per avere un aspetto più sexy. O chi sceglie di perdere centimetri, di scolpire l’addome, l’interno coscia, i fianchi e\o le braccia, o dare armonia al volto con un intervento di rinoplastica, o col semplice utilizzo di filler per quella fastidiosa gobetta che proprio in foto non si deve vedere!

E che dire di chi sceglie delle labbra più belle da truccare, o chi predilige invece, in maniera meno invasiva, un viso dall’aspetto più disteso e rilassato con trattamenti anti-invecchiamento più dolci e naturali. Non più solo parrucchiere e truccatrice. Tra i professionisti della bellezza prima del sì c’è anche il chirurgo plastico! Questa tendenza è sempre più in crescita anche in Italia. Tanto che ormai molti wedding planner inseriscono nell’elenco delle cose da fare il “ritocco di bellezza”. Insomma, il chirurgo plastico ed estetico diventa quasi più importante del nostro testimone di nozze! Un passaggio obbligato per renderci la più bella o il più bello tra tutti in quel giorno.

Non solo le donne

E sì, perchè anche gli uomini tanto quanto le donne (se non di più negli ultimi anni) scelgono di regalarsi qualcosa che li renda “perfetti”, secondo la loro ottica e i loro desideri. Il chirurgo plastico prima del matrimonio non diventa solo il mezzo per migliorare o risolvere completamente il “difetto”, ma anche e soprattutto la giusta terapia mentale che ci aiuta ad affrontare l’ansia della preparazione e poi dell’evento con grande spensieratezza.

Ricorrere all’aiuto della chirurgia plastica e della medicina estetica è una terapia quasi indispensabile prima di un evento tanto importante. Ma non solo la sposa e lo sposo, anche i parenti seguono lo stesso percorso.

Bisogna però stare come sempre molto attenti, perchè tra gli errori più comuni dei futuri sposi c’è quello di arrivare dal chirurgo plastico all’ultimo momento. Gli interventi chirurgici principalmente, così come i trattamenti di medicina estetica, devono essere scrupolosamente organizzati per consentire il giusto tempo di recupero.

Qualunque “ritocco” ha un post che deve essere rispettato a 360 gradi, seguendo alla lettera le indicazioni del medico.

Quindi ritocco sì, ma per tempo!

Questa è l’era dell’apparire, e i social ci spronano ogni giorno a guardaci sempre e sempre molto bene. Ed è proprio per questa ragione che prima del matrimonio donne e uomini si rivolgono al chirurgo per “sistemare” quello che non piace, affinché il riflesso nello specchio o nel telefonino o nella camera del fotografo sia un’immagine confortevole, e che ci dia piacere a occhi e mente.

Il giorno del nostro matrimonio deve essere un giorno speciale, e ogni foto dovrà ritrarre un’immagine di noi che sia la migliore che abbiamo mai avuto. “Chirurgia plastica e matrimonio”: questo sì che è “per sempre”.

a cura di Pierfrancesco Bove

Nessun Articolo da visualizzare