IPC Method Novella 2000 n. 35 2022

IPC Method: la storia di Barbara, obiettivo -20kg

Con IPC Method dimagrisci senza particolari rinunce alimentari: ecco la storia di Barbara che grazie al metodo è scesa 20 kg

Questa è la storia di Barbara Corrado, 48 anni, di Latina, sposata con tre figli di 10, 11 e 16 anni, mamma e casalinga a tempo pieno, che ha deciso di condividere con noi la scelta di quella che definiva la sua “ultima spiaggia”: perdere definitivamente peso affidandosi a IPC METHOD®.

Per dimagrire negli ultimi anni le aveva davvero provate tutte: bibitoni, tisane, pasti sostitutivi, digiuni intermittenti, ottenendo scarsissimi risultati.

“Be’, qualche chilo l’avevo perso, 2 o 3 in un paio di mesi. Ma poi si fermava tutto lì, ed ero sempre più scoraggiata e demotivata”, dice Barbara.

Durante il suo ultimo tentativo le si è manifestata anche una terribile orticaria estesa a tutto il corpo, riconducibile quasi sicuramente a un “Tè che mi facevano bere a litri durante la giornata”.

La scelta di affidarsi a IPC METHOD®

Quando agli inizi di giugno si è rivolta a Elena Nardone, titolare del centro Lineasnella a Latina che da tempo utilizza con grande soddisfazione il nostro metodo, aveva una sola cosa in testa: perdere 20 kg.

“Non riuscivo più a guardarmi allo specchio”, “Non mi riconoscevo più nel mio corpo”, “Ho preso la decisione di tornare a come ero prima delle gravidanze, pesavo 72 kg e mi piacevo moltissimo!”.

Durante la prima seduta di consulenza Barbaa è salita sulla bilancia con un peso di 92 kg e 200 grammi per 1 metro e 65 centimetri di altezza. Insieme all’operatrice del centro estetico ha scelto di seguire il programma IPC METHOD®, fissando uno step intermedio di -12 kg a due mesi e mezzo.

A questo primo step si aggiungeranno altri due mesi, per raggiungere il traguardo finale di -20 kg.

Il programma prevede l’utilizzo di due integratori alimentari interamente naturali, principalmente composti da fibre vegetali, oligo-elementi, sali minerali e vitamine, e piani alimentari a basso carico glicemico.

Il percorso di Barbara

La prima seduta di Barbara inizia con l’operatrice estetica che procede in una anamnesi specifica e guidata dalla piattaforma IPC METHOD. I dati, rilevati attraverso semplici domande, vengono inviati in via telematica al nostro staff medico di biologi nutrizionisti. Barbara riceverà entro 24 ore via e-mail i piani alimentari personalizzati a basso carico glicemico, uno per ogni settimana, per tutto l’intero programma.

Prima di terminare la prima seduta le viene spiegato e consegnato il primo kit di 15 giorni RESET-D IPC METHOD®.

Barbara inizia i suoi primi 15 giorni con una bustina da 7gr di IPC METHOD® in 250 ml di acqua 15 minuti prima di cena. Queste prime due settimane con RESET-D sono fondamentali, perché il kit è organizzato con una doppia finalità: il graduale inserimento nell’alimentazione quotidiana delle fibre, favorendo così un progressivo adattamento del microbiota intestinale, e i piani alimentari personalizzati, che in solo 15 giorni riescono a stimolare un profondo reset del metabolismo bloccato.

I risultati

Barbara è entusiasta. La prima settimana ha pasta al pesto, pizza, e può fare merenda con cioccolato fondente.

“A volte non riesco a finire tutto quello che c’è nel menu, mi devo sforzare di mangiare”.

Cara Barbara arrivederci, ci vediamo la prossima settimana per il controllo di peso e misure che abbiamo già pianificato e organizzato per l’intero programma IPC METHOD®.

La prossima settimana iniziamo anche con la prima seduta di quei favolosi trattamenti estetici.

Stay tunedstay IPC METHOD®!

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Nessun Articolo da visualizzare