Italfarmacia Novella 2000 n. 11 2021

Italfarmacia: come mantenersi giovani e snelle nel tempo

Combattere l'invecchiamento e l'infiammazione ad essa collegata con i prodotti Italfarmacia: ecco come fare mantenendo un corpo sano e snello.

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Invecchiamento

Invecchiare è un processo fisiologico che coinvolge l’organismo a tutti i livelli. Si verifica un rallentamento delle funzioni fisiologiche, per cui cambia il metabolismo, perdiamo neuroni e quindi la memoria, le nostre cellule invecchiano e muoiono.

Con l’invecchiamento nel nostro DNA si accumulano diverse mutazioni, che favoriscono l’aumento dell’incidenza dei tumori e anche il sistema immunitario diventa meno efficiente.

L’invecchiamento comporta anche una risposta infiammatoria, per questo si usa il termine inglese inflammaging, crasi tra le parole inflammation e aging, ossia invecchiamento infiammatorio.

Contro l’infiammazione

Per la nostra salute è fondamentale tenere sotto controllo l’infiammazione che dipende dal nostro patrimonio genetico di ormoni – sul quale non possiamo intervenire -, ma anche dal nostro stile di vita. Su questo invece dobbiamo intervenire.

Fumo, eccesso di alcool e di calorie, il consumo di alcuni tipi di cibo, sovrappeso, sedentarietà, lo stress cronico sono tra i fattori che favoriscono l’infiammazione.

Sappiamo che il sovrappeso e ancor peggio l’obesità rappresentano un importante fattore di rischio per lo sviluppo di molte patologie croniche e degenerative. Malattie cardiovascolari, metaboliche dal diabete alla sindrome metabolica (obesità, ipertensione, diabete), degenerazioni del sistema nervoso centrale…

Il tessuto adiposo non è solo la “ciccia” che ci rovina le giornate quando ci guardiamo allo specchio o vogliamo indossare un certo vestito. È anche sorgente di ormoni che che possono influenzare alcuni tipi di tumori (come quello della mammella), e contiene moltissime cellule del sistema immunitario.

Insomma, liberarsi delle adiposità localizzate è fondamentale per il nostro aspetto estetico, ma soprattutto per la nostra salute.

Cura con la liposuzione alimentare

La LIPOSUZIONE ALIMENTARE con AMIN 21 K consente di “aggredire” non solo il grasso sottocutaneo ma anche il grasso addominale, con riduzione dei livelli di infiammazione e dei rischi conseguenti.

Non è una dieta, perché deve essere seguita sotto controllo medico massimo per tre settimane e, se necessario, può essere ripetuta. È un trattamento normoproteico, in quanto le proteine assunte corrispondono a quelle che dovrebbero essere introdotte in relazione al peso anche in un’alimentazione equilibrata.

L’integratore appositamente formulato, Amin 21 K, permette che si sviluppi il processo della chetosi. Per cui, il nostro organismo si alimenta bruciando i grassi in eccesso. La conseguenza positiva è che la sensazione di fame scompare dopo circa 48 ore.

La figura si rimodella, ma viene attaccata solo la “massa grassa” e mantenuta o a seconda del caso rafforzata la “massa magra”.

La breve durata dei trattamenti proposti, l’azione della chetosi e il supporto del medico specialista garantiscono un dimagrimento rapido, sano e sicuro.

Dopo il trattamento

Decine di migliaia di casi studiati dimostrano che, con un trattamento, si può “perdere” in media tra il 7 e il 10% del peso iniziale. Per queste sue caratteristiche, il trattamento vanta percentuali di abbandono inferiori alle altre diete.

Naturalmente, alla fine del percorso, sarà necessario adottare un piano di rieducazione alimentare. In altre parole, un regime dietetico adeguato alle nostre esigenze per mantenere i risultati raggiunti.

Per un ulteriore supporto alla nostra salute teniamo conto che i due terzi delle cellule del sistema immunitario si trovano nell’intestino, e il microbiota ha un ruolo fondamentale nello sviluppo di un sistema immunitario forte e bilanciato. Ma non basta: recenti studi hanno dimostrato la sua influenza nel mantenimento del peso al di sotto dell’obesità.

BIOCULT STRONG è un integratore innovativo di 120 miliardi di probiotici, contiene 8 ceppi batterici (probiotici) scelti tra quelli che sappiamo essere più frequenti nel microbiota di persone sane, per affrontare le insidie che nuocciono al nostro organismo. Un ulteriore vantaggio: si conserva a temperatura ambiente, senza alterazioni dei lactobacilli.

Novella 2000 © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare