Senza categoria

L’abito non fa la First Lady

Matteo Osso | 23 Gennaio 2017

Melania Trump

Il 20 gennaio è una data storica nella tradizione degli USA, ma il 20 gennaio 2017 entrerà nella storia due […]

Il 20 gennaio è una data storica nella tradizione degli USA, ma il 20 gennaio 2017 entrerà nella storia due volte, forse tre.
E’ il giorno di insediamento del Presidente eletto, è il giorno in cui è salito al potere il primo Presidente eletto contro tutto e contro tutti, miliardario controverso e più volte finito in bancarotta, ma è anche il giorno in cui abbiamo assistito ad un tentativo di metamorfosi subitanea di una ex modella divenuta prima sfolgorante idolo delle ragazze ben sposate, ed improvvisamente First Lady.
Dopo averla vista in immagini più o meno di repertorio che la ritraevano seminuda -cosa per altro più che legittima considerato che il mestiere stesso alle volte lo richiede- l’abbiamo vista per anni ricoperta di firme sgargianti, abiti scintillanti, tailleur pantalone color crema con bluse di seta abbinate rigorosamente ad un trucco da gala di capodanno con onde lucenti composte da capelli rigorosamente freschi di parrucchiere.
Niente, mai è stato sobrio, Dio ci guardi dall’essere minimal.
Fino al fatidico 20 gennaio: bella di una bellezza nuova, riscoperta grazie ad un make up incredibilmente invisibile e dai capelli incredibilmente raccolti in una compostezza che sfiora il misticismo, appare in un total look azzurro indaco che le si pennella addosso con una grazia quasi poetica, rivendicando nel fit l’orgoglio di essere un bel bocconcino ma senza lasciare scoperto nemmeno il più innocente brandello cutaneo. Comprese le mani, castamente avviluppate in un guanto che -eccezion fatta per il colore- potrebbe essere protagonista di una scena burlesque.
Dov’è finita la ragazza aggressiva e orgogliosa della conquistata ricchezza che sembrava voler gridare “ciao povery” dal tettuccio aperto della limousine mentre il tacco a stiletto perforava la preziosa pelle dei sedili, interamente occupati dalle valigie dello shopping?
Dov’è finita la signora che appariva scocciata dall’imminente trasloco in una casa bianca, proprio lei che è abituata a cascate d’acqua su marmi rosa incorniciati da kilometri quadrati di ottone lucidato a specchio?
E’ sempre lì, nascosta sotto l’abito ispirato ad una Jacky lontana ma sempre cosi immensamente presente o ha lasciato il posto ad una nuova Lady, sobria, elegante e preoccupata che l’innata eleganza della figliastra possa rubarle la scena?
insomma: l’abito fa la first lady?
Ancora una volta, ai post l’ardua sentenza…

NEWS

Barack Obama prepara il trasloco nella nuova casa dove vivrà con la suocera

Francesco Fredella | 16 Novembre 2016

Barack Obama Donald Trump Melania Trump Michelle Obama

Il conto alla rovescia per il trasloco di Barack Obama è già iniziato. Dopo otto anni l’ex presidente degli Stati […]

Il conto alla rovescia per il trasloco di Barack Obama è già iniziato. Dopo otto anni l’ex presidente degli Stati Uniti dovrà  lasciare la Casa Bianca. Da gennaio 2017 inizierà l’era Trump. Che si sposterà assieme alla moglie Melania e al figlio nella casa presidenziale. Invece, Michelle, Sasha e Malia (ovvero la moglie e i figli di Obama)  secondo i primi rumor non andranno a vivere molto lontano: resteranno a Washington, nel tradizionale quartiere Kalaroma in una grande villa del valore di 5 milioni di euro con 800 metri quadri di estensione (9 camere da letto e 8 bagni). Chi ha visitato la casa non ha esitato a descriverla come un cottage elegantissimo, ma non troppo sfarzoso. L’edificio è stato costruito nel 1928. La mamma di Michelle, Marian Shields Robinson, ovvero la suocera di Barack Obama, avrà a sua disposizione una depandance per stare vicino alla figlia e ai nipoti. I rapporti tra Marian e Michelle sono ottimi.

«Mamma è una donna estremamente indipendente – ha spiegato Michelle qualche tempo fa al settimanale Newsweek –  La mamma di Michelle è un’ex segretaria in pensione,vedova dal 1991. In questi anni si è occupata dei suoi nipoti nelle interminabili giornate di suo genero/presidente e di sua figlia/ first lady.

 

CLICCA QUI – DONALD TRUMP E OBAMA: LA FREDDA STRETTA DI MANO

CLICCA QUI – MICHELLE OBAMA E MELANIA TRUMP S’INCONTRANO ALLA CASA BIANCA

CLICCA QUI – L’ULTIMO COMPLEANNO DI OBAMA ALLA CASA BIANCA

CLICCA QUI – LE FOTO DELLA VILLA DI OBAMA

NEWS

Melania Trump senza veli “come non l’avete mai vista”

Maura Messina | 1 Agosto 2016

Melania Trump

Momenti imbarazzanti in casa Trump a causa di alcune foto pubblicate in esclusiva dal New York Post. Il noto tabloid, di […]

Momenti imbarazzanti in casa Trump a causa di alcune foto pubblicate in esclusiva dal New York Post. Il noto tabloid, di proprietà di Rupert Murdoch, ha pubblicato degli scatti di Melania Trump – moglie di Donald Trump – senza veli. L’immagine risale al 1995 quando Melania lavorava come modella e si prestò per un servizio fotografico francese. A quanto pare questa foto, pubblicata in copertina, pare essere solo l’inizio di una lunga serie d’immagini di Melania “come non l’abbiamo mai vista”…. Questo non è il primo episodio in cui compaiono gli scatti  della carriera della Trump e Donal ha sempre risposto che si tratta della carriera della moglie, tuttavia queste sembrano essere le più “scabrose”…

Al tempo del servizio Melania aveva 25 anni e queste immagini  lei le ha fatte per la rivista francese Max in cui appare in pose molto sexy e senza veli… L’autore degli scatti il fotografo Alé de Basse­ville  ha raccontato di quanto Melania fosse a sua agio: Melania era fantastica  e si sentiva molto a suo agio. Era molto professionale».

Senza categoria

Nuovo libro per Chiara Gamberale

Ivan Rota | 5 Marzo 2017

Chiara Gamberale, scrittrice, conduttrice radiofonica e televisiva, presenterà il suo nuovo libro Qualcosa (nella foto sopra, l’autrice e la copertina […]

Chiara Gamberale, scrittrice, conduttrice radiofonica e televisiva, presenterà il suo nuovo libro Qualcosa (nella foto sopra, l’autrice e la copertina del volume edito da Longanesi) all’Istituto Alberghiero “Florio” di Erice, Trapani, il 6 marzo, dove incontrerà gli alunni dell’istituto, e il 7 marzo. Nel libro è raccontata una storia leggera come una fiaba ma con la profondità di un classico, è un’originalissima riflessione sul dolore, l’amicizia, l’amore e il senso della vita, a partire dallo “spazio vuoto” che ognuno ha dentro di sè.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.