Maneskin, il presidente Macron ha cercato di farli squalificare dall'Eurovision

Maneskin, il presidente Macron ha cercato di farli squalificare dall’Eurovision

Il presidente Macron ha cercato di far squalificare i Maneskin dall'Eurovision dopo le accuse a Damiano David.

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Il retroscena su Macron e i Maneskin

È trascorso esattamente un anno da quando i Maneskin hanno trionfato all’Eurovision Song Contest con la loro Zitti e Buoni. Da quel momento per la band romana si sono aperte le porte del mondo intero, e il loro successo è stato inarrestabile. Tuttavia come ricorderemo proprio la sera della finale Damiano David fu accusato dalla Francia di aver fatto abuso di droghe. A quel punto il paese, che si è classificato al secondo posto, chiese la squalifica della band. Dopo numerosi accertamenti, e dopo che il cantante risultò negativo ai test antidroga, il caso a poco a poco si è sgonfiato. In queste ore però è accaduto qualcosa che ci ha riportato alla mente quelle fatidiche ore.

Il conduttore Stéphane Bern ha infatti svelato di aver ricevuto un messaggio da parte del presidente francese Macron, che pare abbia cercato di far squalificare i Maneskin dall’Eurovision. Queste le dichiarazioni di Bern, riportate dalla BBC:

“I voti stavano arrivando e la francese Barbara Pravi era al secondo posto, ma circolavano accuse secondo cui Damiano David, cantante dei leader italiani Maneskin, avesse sniffato cocaina durante il gran finale. Era un gran casino. Ho ricevuto tanti messaggi sul mio telefonino – anche uno dal presidente francese – che mi dicevano che i Maneskin dovevano essere squalificati, dicendo: ‘Devi fare qualcosa, per favore.’ Anche il ministro francese per gli affari europei, che era a Rotterdam per il concorso, mi ha inviato messaggi dicendo: ‘Cosa dovremmo fare? Per favore, fai qualcosa’. Ma cosa avrei potuto fare? Non stavo conducendo. Non sono il presidente dell’Eurovision!. Anche Delphine Ernotte (conduttrice dell’evento lo scorso anno, ndr) ha detto: ‘se vinciamo, vogliamo essere i vincitori per merito, non perché abbiamo squalificato il primo posto’. Quindi non abbiamo fatto alcun ronzio o protesta per questo”.

Le cose come sappiamo sono andate in maniera del tutto diversa, e nonostante la tentata squalifica, i Maneskin hanno trionfato all’Eurovision e negli ultimi mesi sono finiti al centro dell’attenzione mondiale.

Nessun Articolo da visualizzare