Maria De Filippi ricorda l’attentato nel quale stava per morire insieme a Costanzo

Maria De Filippi

1Maria De Filippi a Che Tempo Che Fa parla di un’esperienza molto brutta che l’ha segnata per anni: ecco le sue parole

Maria De Filippi è stata ospite ieri sera (8 aprile) a Che Tempo che fa, il programma in onda su Rai 1 condotto da Fabio Fazio.

Durante l’intervista ha ricordato la brutta esperienza che ha vissuto 25 anni fa (il 14 maggio del 1993), quando era ancora la compagna di Maurizio Costanzo. La coppia è stata vittima di un attentato di mafia.

In quegli anni Maurizio Costanzo si dava da fare insieme a Michele Santoro per combattere la criminalità organizzata. Le stragi di mafia erano all’ordine del giorno, basti pensare agli attentati a Falcone e Borsellino.

Così la sera del 14 maggio, mentre Costanzo stava ritornando dal teatro Parioli, insieme a Maria De Filippi, all’altezza di Via Fauro, un’autobomba esplose al passaggio della loro auto, senza fortunatamente fare vittime.

La coppia era a bordo di una macchina diversa dal solito. Fu questa incertezza che li salvò.

«Non avevo capito cosa fosse successo. Pensavo fosse scoppiata una caldaia. Mio padre mi fece promettere che non sarei più salita sulla stessa auto di Maurizio (Costanzo, ndr).

Gliel’ho promesso. E non l’ho più fatto», queste le parole di Maria De Filippi che ha raccontato la spiacevole vicenda.

Maria continua il racconto lasciando Fazio senza parole…

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.