Successivo >
Massimo Boldi e Antonio Razzi fermati camera ardente Berlusconi

NEWS

Massimo Boldi e Antonio Razzi fermati alla camera ardente di Silvio Berlusconi: “Non ci hanno fatti entrare”

Debora Parigi | 14 Giugno 2023

Di fronte alla Villa di Arcore, a Massimo Boldi e Antonio Razzi è stato negato l’ingresso alla camera ardente di Berlusconi

Il racconto di cosa è accaduto fuori la villa di Arcore a Massimo Boldi e Antonio Razzi

Mentre oggi, alle 15 nel Duomo Milano, si tengono i funerali di Silvio Berlusconi, in questi giorni era stata allestita la camera ardente presso la Villa di Arcore, dimora del Cavaliere molto nota alle cronache. A tal proposito, all’esterno della villa c’è stato un via vai continuo di persone, famose e non, per dare un ultimo saluto al leader di Forza Italia. Sono state deposte corone di fiori e oggetti in segno di affetto e vicinanza. E tra i volti noti arrivati alla villa ci sono stati ieri anche Massimo Boldi e Antonio Razzi.

L’attore e l’ex senatore di Forza Italia non sono però stati fatti entrare, come riporta il sito Dagospia pubblicando anche un video. Ma cosa è successo? Ha raccontato tutto proprio Razzi che ha lanciato una stoccata a Boldi. Infatti l’ingresso alla camera ardente non era riservato a tutti. La famiglia aveva deciso di far entrare solo i famigliari stretti. E non erano previste eccezioi.

Proprio Antonio Razzi ha raccontato di come lui sapesse già di questa deisione, ma che era stato Massimo Boldi a insistere per andare. Ha infatti rivelato: “Io vengo dalla Svizzera e sono molto preciso. Sapevo che non ci avrebbero fatti entrare perché avevo telefonato. Mi hanno risposto: ‘Non possiamo fare entrare lei, altrimenti tutta l’Italia vuole entrare’. E io non ho voluto insistere”.

Razzi, al telefono, ha quindi proseguito raccotando i momenti di imbarazzo che ci sono stati di fronte alla villa di Silvio Berlusconi. “Avevo già saputo al telefono dalla segreteria che non facevano entrare nessuno, eccetto i familiari stretti”, ha ripetuto l’ex senatore. “Non avevo intenzione di andare lì per farmi intervistare come ha fatto Massimo. Io sono andato per il presidente Berlusconi. Ho solo accompagnato Massimo che voleva entrare per forza. Domani invece sarò in chiesa per il funerale”.

Le dichiarazioni di Razzi sono di ieri, quindi oggi lui è presente ai funerali che stanno avvenendo in questo momento a Milano. Vi ricordiamo che si possono seguire in diretta su Rai e Mediaset.